Champions League, il Liverpool cade al Wanda Metropolitano: Haaland abbatte il Psg

0
225

Nei primi due ottavi di finale di Champions League non mancano le sorprese con due vittorie casalinghe che lasciano comunque apertissimo il discorso qualificazione. A Madrid l’Atletico di Simenone si impone sui campioni in carica del Liverpool che cadono per la seconda volta in Europa dopo la sconfitta rimediata a Napoli nel girone di qualificazione. A decidere la gara una rete nei primi minuti di Saul e la capacità della squadra iberica di imbrigliare quello che è considerato uno dei tridenti più forti d’Europa. Dominante in patria il Liverpool si riscopre fragile, anche se al ritorno ad Anfield potrà ribaltare le sorti dell’incontro, in Europa.

Nell’altra sfida invece sale ancora una volta in cattedra il classe 2000 Erving Haaland che va a segno due volte al debutto europeo con la maglia giallonera del Borussia. Due gol in cui mostra tutte le sue doti d’attaccante e che gli permettono di arrivare – assieme agli otto gol segnati nella fase a gironi con il Red Bull Salisburgo – a quota 10 in Champions. A tenere vive le speranze di qualificazione del Paris Saint Germain ci pensa Neymar che al 75° pareggia momentaneamente le sorti dell’incontro prima della rete decisiva del centravanti norvegese.

Atletico Madrid-Liverpool 1-0 (4′ Saul)
Borussia Dortmund-Paris Saint-Germain 2-1 (69’, 77’ Haaland; 75’ Neymar)

Lascia un commento