La Serie A dopo il coronavirus, ecco da dove riparte il nostro campionato

0
129

Il conto alla rovescia per la ripartenza della Serie A è già iniziato e i tifosi, pur non potendo andare allo stadio, non vedono l’ora di conoscere gli esiti della stagione 2019/2020 per quanto riguarda le loro squadre. Sarà un periodo molto importante e intenso, specialmente per Juventus e Napoli che dovranno giocarsi anche la Champions League.

Partendo proprio dalla coppa dalle grandi orecchie, la ripartenza sarebbe prevista per l’8 agosto, con il ritorno degli ottavi ancora in sospeso (Juve-Lione, Barcellona-Napoli, Manchester City-Real e Bayern-Chelsea), poi tutti a Lisbona per quarti, semifinale e finale in gara secca e ultimo atto il 23 agosto al “Da Luz”.

I bianconeri vengono da una sconfitta in casa del Lione per 1-0 e hanno il dovere di giocarsi la stagione in casa per cercare in tutti modi di ribaltare questa sconfitta, mentre il Napoli dovrà andare alla ricerca dell’impresa in casa del Barcellona dopo il pareggio al San Paolo per 1-1. 

Intanto anche la nostra Serie A ha ancora degli esiti importanti da rivelare, come ad esempio la lotta Scudetto tra Juventus e Lazio, che si distanziano solamente di un punto in classifica. Il confronto tra le due squadre lo troviamo anche nella classifica marcatori con Immobile e Cristiano Ronaldo, mentre l’Inter si trova al terzo posto, pronta ad aspettare dei passi falsi da parte dei bianconeri o dei biancocelesti. Ecco le condizioni con cui ripartono tutte le 20 squadre del nostro campionato, con tanto di classifiche e statistiche.

LE NOSTRE 20 SQUADRE.

JUVENTUS

La squadra di Sarri nonostante abbia subito una sconfitta a Lione è in lotta su tutti i fronti per quanto riguarda questa stagione e nel caso in cui questo periodo di riposo possa aver giovato a Cristiano Ronaldo e compagni, ci sarebbe la possibilità di poter portare a casa un triplete. Servirebbe eliminare il Milan in Coppa Italia, ribaltare il risultato in Champions e mantenere (o allungare) il solo punto in classifica che li separa dalla Lazio. La Juventus riparte da una netta vittoria sull’Inter per 2-0, con le reti di Ramsey e Dybala. I giocatori da quando gli allenamenti sono ripresi sembrerebbero essere tutti in un buon stato di forma per il forcing finale.

LAZIO

La Lazio è stata protagonista di una stagione eccellente fino a questo momento, con un Ciro Immobile in splendida forma e con il tecnico Simone Inzaghi che vorrebbe di più del secondo posto in classifica. I biancocelesti ripartono dalla vittoria per 2-0 contro il Bologna davanti al pubblico di casa.

INTER

I nerazzurri dopo un ottimo avvio di stagione sono arrivati un pò affaticati agli incontri che hanno preceduto l’interruzione delle danze per via del Covid-19. Resta il fatto che i due attaccanti, ovvero Lautaro Martinez e Lukaku siano stati protagonisti di una grande stagione fino a questo momento. Potrebbe essere che questa lunga pausa abbia permesso ai nerazzurri di tirare il fiato, in modo da poter ripartire e sfruttare al meglio i potenziali errori futuri di Juventus e Lazio. I nerazzurri ripartono proprio dalla sconfitta per 2-0 con i bianconeri, ma per Antonio Conte c’è ancora la possibilità di riprendersi al meglio, oltre a quella di poter salvaguardare un posto in Champions.

ATALANTA

L’Atalanta di Gasperini è la vera sorpresa di questa stagione, poiché nessuno si sarebbe aspettato di trovare i bergamaschi nelle prime 4 in classifica, con tanto di accesso ai quarti di finale di Champions League. Papu Gomez e compagni con la vittoria per 4-3 sul Valencia sono stati gli ultimi a scendere in campo tra le italiane, ma se ci soffermiamo sul campionato, l’ultima gara giocata dai bergamaschi in Serie A ci parla di una netta vittoria per 7-2 sul Lecce.

PARMA

Nell’ultima uscita di campionato il Parma ha perso contro la Spal, ma tralasciando la sconfitta, Inglese e compagni si trovano al nono posto in classifica e hanno ancora una partita da recuperare. Inoltre grazie ad una salvezza raggiunta con grande anticipo, la squadra può provare a spingersi oltre e magari tentare qualche assalto all’Europa League.

BOLOGNA

Per il Bologna la ripartenza non sarà affatto facile, proprio perché si inizierà subito con la Juventus di Sarri, che ha un primato da difendere con i denti e vuole giocarsi al meglio questa seconda parte di stagione. Tuttavia i rossoblu si trovano al decimo posto in classifica e hanno 2 punti di vantaggio sul Sassuolo. Serve gestire il match con i bianconeri e anche quelli con Milan Atalanta e Napoli per mantenere salda la decima posizione e magari ambire a qualcosa di più.

FIORENTINA

La Fiorentina ha l’obbligo di fare punti per evitare qualche tracollo che potrebbe portare i viola ad una clamorosa retrocessione, proprio perché con 5 punti in meno l’attuale situazione sarebbe ben diversa. Nonostante questa piccola parentesi la squadra viene da tre risultati utili consecutivi, con l’ultimo incontro che è terminato 0-0 in casa dell’Udinese. C’è sicuramente la possibilità di poter fare di meglio, anche se resta da capire Kouame potrà rientrare dopo il brutto infortunio al crociato.

UDINESE

dopo 4 pareggi consecutivi i bianconeri hanno bisogno di una netta scossa se vogliono cercare di scampare ogni pericolo. Probabilmente il periodo di riposo sarà stato utile per rifiatare, proprio perché per il modulo con cui gioca questa squadra (3-5-2),  preclude una grande rotazione degli esterni e tanta corsa senza palla. Un tipo di gioco che toglie molte energie, ma che nel momento in cui viene applicato al meglio dimostra una grande efficacia.

TORINO

Per il Torino la situazione è molto delicata, poiché la classifica parla in modo abbastanza chiaro. I granata si trovano solamente due lunghezze sopra la retrocessione, con Sampdoria e Genoa che tengono il fiato sul collo a Belotti e compagni. Il Toro avrà l’onore di battere il primo calcio di inizio post Covid-19, con il tecnico Longo, subentrato a Mazzarri che è in cerca della prima vittoria su questa panchina.

SAMPDORIA

Nonostante la Samp venga da una vittoria sul Verona, la situazione in classifica è decisamente critica. Quagliarella e compagni sono solamente un punto sopra la retrocessione, motivo per cui serve dare continuità all’ultimo risultato in campionato e sopratutto bisogna evitare ulteriori passi falsi, che alla luce della classifica potrebbero rivelarsi fatali. A livello di condizione ciò che pesa sono gli 11 positivi al coronavirus durante il periodo che va da marzo a maggio, motivo per cui in questi mesi si è discusso molto dell’inserimento di alcuni giovani della primavera, che in questo spezzone di campionato avranno una grande responsabilità.

ROMA

La Roma si trova al quinto posto in classifica e viene da una buona vittoria per 4-3 sul Cagliari. La squadra sembrerebbe essere tutta a disposizione, con Zaniolo che risulta l’unico indisponibile (probabilmente sarà fuori fino a luglio). I giallorossi in questa ripresa post-Covid esordiranno contro la Sampdoria e avranno il compito di vincere se vogliono tenere il passo dell’Atalanta, distante solamente tre lunghezze al quarto posto.

NAPOLI

Dopo un avvio di stagione deludente con Ancelotti e il conseguente arrivo di Gattuso in panchina, gli azzurri sono stati protagonisti di una grande rincorsa prima dell’interruzione dei giochi. Insigne e compagni avevano ottenuto una vittoria molto importante sulla Juventus e l’ultimo successo in campionato è stato contro il Torino. Attualmente la squadra si trova al sesto posto, con sole 3 lunghezze in più rispetto al Milan.

MILAN

Dopo il pessimo avvio di stagione i rossoneri sono riusciti ad avere una netta risalita grazie all’arrivo di Ibrahimovic, che ha dato una scossa ai suoi compagni. Prima dell’arrivo dello svedese i rossoneri venivano da una tremenda sconfitta per 5-0 contro l’Atalanta, ma da quando l’attaccante ha fatto ritorno a Milano le cose sono sicuramente migliorate. Tuttavia l’ultima gara parla di una sconfitta contro il Genoa, mentre in questa ripartenza i rossoneri si giocheranno venerdì la semifinale di ritorno di Coppa Italia in casa della Juventus. All’andata il match è terminato 1-1, mentre per quanto riguarda il ritorno la squadra di Sarri ha 2 vantaggi: il primo è quello di giocare in casa, il secondo è dato dall’assenza di Ibrahimovic. Per quanto riguarda il campionato, il Milan ripartirà lunedì 22 giugno in casa del Lecce.

VERONA

Nonostante il Verona sia salito in Serie A solamente l’anno scorso, la classifica parla di un ottavo posto che vede il Milan solamente un punto sopra e un posto in Europa che è ancora tutto da giocare sul campo. Inoltre la squadra avrebbe anche una gara da recuperare contro il Cagliari, dove in caso di vittoria potrebbe arrivare addirittura il sorpasso in classifica sui rossoneri. Tuttavia l’ultima gara prima del Covid parla di una sconfitta con la Sampdoria per 2-1.

SASSUOLO

Il Sassuolo viene da tre vittorie in 4 partite e si trova all’undicesimo posto in classifica. L’ultima partita è stata dettata da un netto dominio sul Brescia, con il risultato di 3-0. La squadra può contare su 26 giocatori in rosa, che precludono un grande numero di ricambi e alternative, con l’unico infortunato che risulta essere Romagna, operato al tendine rotuleo.

CAGLIARI

Nonostante il dodicesimo posto in classifica e i 7 punti sopra la retrocessione, il Cagliari viene da 11 partite consecutive senza vittorie, dove l’ultima parla di una sconfitta per 4-3 contro la Roma. I rossoblu ripartiranno il 20 giugno contro il Verona con la possibilità di salvarsi e magari tentare di ottenere qualcosa in più, dato che il sesto posto (occupato dal Napoli) dista solo 7 punti (gli stessi che separano la squadra dalla retrocessione).

GENOA

Il Genoa è messo maluccio in classifica, poiché si trova nella terzultima posizione a pari punti con il Lecce con 25 punti. Tuttavia l’ultima gara in campionato ci parla di una vittoria a San Siro contro il Milan, mentre considerando le ultime 4 gare la squadra ha ottenuto 3 successi. Ci sono tutte le potenzialità per potersi salvare, nonostante l’attuale posizione non sia sicuramente tra le più rassicuranti.

LECCE

Il Lecce viene da due bruttissime batoste in campionato. Stiamo parlando di un 4-0 contro la Roma e di un 7-2 contro il Sassuolo. La squadra si trova al terzultimo posto a pari punti con il Genoa e ripartirà in casa contro il Milan, con il tecnico Liverani che in questa seconda parte di stagione si gioca il tutto per tutto.

SPAL

La vittoria ottenuta nell’ultima gara contro il Parma ha permesso alla squadra di staccarsi dal Brescia e portarsi al penultimo posto in classifica. La prossima gara sarà invece contro il Cagliari il 23 giugno. Il tecnico Di Biagio ha l’obbligo di ripartire dall’ultimo risultato positivo se vuole riuscire nel miracolo di salvare la sua squadra da una Serie B quasi certa.

BRESCIA

Il Brescia è ultimo in classifica e non vince in campionato dal 14 dicembre. Come se non bastasse la vicenda che ultimamente ha visto protagonista mario Balotelli non starà sicuramente facendo del bene ad una squadra che si trova a 9 punti dalla prima piazzola utile per salvarsi.

 

CLASSIFICA SERIE A

1)Juventus 63 punti

2)Lazio 62 punti

3) Inter 54 punti

4) Atalanta 48 punti

5) Roma 45 punti

6) Napoli 39 punti

7) Milan 36 punti

8) Verona 35 punti

9) Parma 35 punti

10) Bologna 34 punti

11) Sassuolo 32 punti

12) Cagliari 32 punti

13) Fiorentina 30 punti

14) Udinese 28 punti

15) Torino 27 punti

16) Sampdoria 26 punti

17) Genoa 25 punti

18) Lecce 25 punti

19) Spal 18 punti

20) Brescia 16 punti 

CLASSIFICA MARCATORI

27 reti: Immobile

21 reti: Cristiano Ronaldo

17 reti: Lukaku 

16 reti: Joao Pedro

15 reti: Ilicic 

13 reti: Muriel e Caputo

12 reti: Dzeko

11 reti: Zapata, Martinez e Petagna

9 reti: Milik, Quagliarella, Berardi e Belotti

8 reti: Caicedo, Mancosu, Cornelius e Boga

RIPARTENZA SERIE A

Sabato 20 giugno 2020

Torino – Parma  ore 19:30

Verona – Cagliari  ore 21:45

Domenica 21 giugno 2020

Atalanta – Sassuolo  ore 19:30

Inter – Sampdoria  ore 21:45

Lunedì 22 giugno 2020

Lecce – Milan  ore 19:30

Fiorentina – Brescia  ore 19:30

Bologna – Juventus  ore 21:45

Martedì 23 giugno 2020

Spal – Cagliari ore 19:30

Verona – Napoli  ore 19:30

Torino – Udinese  ore 21:45

Genoa – Parma  ore 21:45

Mercoledì 24 giugno

Atalanta – Lazio  orario da definire

Inter – Sassuolo  ore 19:30

Roma – Sampdoria  orario da definire

 

 

Lascia un commento