F1, qualifiche GP d’Austria: Hamilton domina e ottiene la sua 89esima pole in carriera

0
157

Lewis Hamilton ha reso noto con la pole position odierna per il GP d’Austria che rimane ancora l’uomo da battere nella Formula 1, poiché nonostante delle difficilissime condizioni legate alla forte pioggia, il campione del mondo ha eseguito una serie di giri a dir poco sublimi, lasciando le briciole agli avversari.

Le difficili condizioni meteorologiche odierne, caratterizzate dalla pioggia, hanno messo in risalto il tocco del campione del mondo, che ha conquistato il primo posto con un giro che è stato descritto da lui stesso come “perfetto”. All’inizio della Q3 era stato Max Verstappen a stabilire il ritmo iniziale con la Red Bull, ma Hamilton ha rapidamente eguagliato il tempo dell’olandese per poi superarlo definitivamente, così come ha fatto Bottas, il suo compagno di squadra Mercedes. Questo turno di qualifiche è stato davvero avvincente, ma come accade spesso in questi ultimi anni, Hamilton ha avuto dei tocchi più raffinati degli altri sul bagnato, riuscendo a stabilire un tempo di 1’19″703 secondi.

Hamilton ha chiuso con più di un secondo davanti a Verstappen, che si è piazzato in seconda posizione. Bottas, arrivato quarto nella medesima qualifica e in una Mercedes identica a quella del campione del mondo, era quasi un secondo e mezzo indietro rispetto al suo compagno di squadra.

La Ferrari ha messo in pratica un’altra scarsa qualifica, con Sebastian Vettel che ha conquistato la Q3 ed è finito in decima posizione, mentre Leclerc è stato eliminato nella Q2 all’undicesimo posto. Carlos Sainz ha messo in pista una buona prestazione, riuscendo a conquistare il terzo posto con la McLaren e il suo compagno di squadra, mentre Lando Norris si è invece piazzato al sesto posto, ma in pratica subirà una penalità di tre punti per un sorpasso sotto le bandiere gialle.

La Formula 1 è davvero tornata, non è stato facile ma tutti l’hanno abbracciata, con Hamilton che ha definito la prova odierna come una delle sue esibizioni più virtuose sul bagnato. “L’ultimo giro è stato il più vicino possibile alla perfezione in quelle condizioni”. 

Lascia un commento