Rende, diventa realtà il parco inclusivo più grande d’Europa

0
86

Approvato ieri a Rende dalla giunta comunale il progetto esecutivo per la realizzazione del Parco Inclusivo più grande d’Europa.
Il progetto che rientra nella programmazione Unitaria 2014-2020. POR Calabria FESR-FSE 2014-2020 – Agenda Urbana Cosenza – Rende 2014-2020, prevede la riqualificazione del polmone verde della città dell’oltre Campagnano con percorsi pedonali attrezzati, la riqualificazione ed integrazione dell’area giochi, la realizzazione di percorsi sensoriali, l’ampliamento ed il ripristino dell’impianto di illuminazione, oltre alla realizzazione di una rampa di collegamento con l’ex-ponte ferroviario che con un percorso ciclopedonale unirà il Parco Robinson al Nicholas Green.
La realizzazione del Parco inclusivo avverrà attraverso un finanziamento complessivo pari a 716.645,00 euro.
Il collegamento tra i due Parchi Urbani, garantito attraverso la rifunzionalizzazione dell’ex ponte ferroviario in percorso ciclopedonale di cucitura dei due parchi, aumenterà la funzione dell’area verde inclusiva per prevenire e combattere fenomeni di esclusione sociale.
Si determinerà pertanto un significativo miglioramento della qualità funzionale ed estetica delle aree verdi esistenti l’eliminazione delle aree degradate, una maggiore fruibilità degli spazi e un nuovo punto di collegamento ecosostenibile, esclusivamente pedonale e ciclabile, tra le città di Rende e Cosenza.

Articolo precedenteConsegnate al ministro 200mila firme contro il cibo sintetico
Prossimo articoloFabrizio Bentivoglio e l’omaggio a Ennio Flaiano per la conclusione di Flautissimo 2022

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here