Nasce la Filiera Lattiero Casearia della Provincia di Cosenza grazie ad un bando della Camera di Commercio

0
317

Nasce la Filiera Lattiero Casearia della Provincia di Cosenza grazie ad un bando della Camera di CommercioIl progetto intende valorizzare i prodotti di qualità del territorio e favorire la cooperazione per la crescita delle aziende e della loro competitività
Valorizzare i prodotti del territorio e promuovere la cooperazione tra aziende. E’ su questi principi che nasce la Filiera Lattiero Casearia della Provincia di Cosenza che intende diffondere il valore identitario del latte e dei prodotti caseari del Cosentino prendendo forza da un bando della Camera di Commercio di Cosenza.
Struttura solida della filiera sono le aziende Torre di Mezzo, leader nel settore e punto fermo da generazioni nella produzione del latte fresco alta qualità; il Caseificio Presila, marchio che appartiene alla FoodMilk srl ed i supermercati VIVO, in Calabria coordinati da CD Gest SRL, ultimo tassello della filiera ma che porta sulle spalle la responsabilità del confronto con i consumatori.
L’accordo tra le parti è stato formalizzato presso la sala conferenze di Smart Network Group – l’agenzia di comunicazione e marketing che ha curato il progetto e che da sempre si occupa di progetti di filiera e di cooperazione produttiva – alla presenza di Daniele Scorza, Amministratore di Torre di mezzo Milk Production; Francesco Catalano, amministratore di FoodMilk Srl e Antonio De Caprio per CD Gest Srl.
Nel corso dell’incontro è emerso come, per gli imprenditori, siano necessarie politiche attuative, sia in ambito regionale che nazionale, capaci di andare sempre più incontro alle esigenze di cooperazione, favorendo così non solo la crescita della qualità ma anche la competitività in contesti più ampi.

Unanime, infine, da parte delle tre imprese, il grazie all’attenzione della Camera di Commercio di Cosenza all’idea di aggregazione stabile e organizzata della filiera, in grado di generare sistemi produttivi di qualità, tenendo conto dell’identità del territorio e delle eccellenze locali.

Articolo precedenteIl presidente del Consorzio di Tutela del Bergamotto incontra il Commissario Arsac
Prossimo articoloDomenico Capezzoli “Un Appello globale per un futuro senza abusi”

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here