Assemblea per il monumento al cenciaiolo

0
205
Prato - Qualcuno l'aveva presa come una "boutade" estiva di mezz'agosto. E invece il
progetto del monumento al cenciaiolo, lanciato in grande stile da La Banda Gastrica,
ha finito per acquisire concretezza, anche sulla scorta delle centinaia di adesioni
via via raccolte con il tam tam su internet e su Facebook. Ecco così che lunedì 23
novembre, si svolgerà la prima assemblea pubblica sul progetto alla quale
parteciperanno rappresentanti delle istituzioni e del mondo economico cittadino.
L'assemblea si svolgerà nel luogo più naturale, in un "maganzino" di cenciaioli, fra
balle e frasami, anche perché questo vuole essere il monumento al cenciaiolo:
l'esaltazione della più genuina anima imprenditoriale pratese, quella del cenciaiolo
appunto, colui che da vecchi abiti e pezzi di tessuto, che riconosceva al tatto,
sapeva distinguere le diverse fibre, smistarle e avviarle alla rigenerazione. Un
vero e proprio modello ante-litteram di riciclaggio che, grazie al tessuto
rigenerato, ha fatto le fortune della città di Prato e del suo distretto
industriale.
E non è un caso se abbiamo deciso di proporre di rendere immortale con un monumento
questa figura ormai scomparsa. Proprio adesso che ci si interroga sul futuro di un
distretto alle prese con la peggiore crisi della sua storia. Rendere onore al nostro
passato, quindi, per capire da dove siamo partiti e trovare lo slancio per seguire
nuove strade, sempre nel solco di una pratesità che nessuno come il cenciaiolo è
stato in grado di incarnare. L'idea che partirà con l'assemblea pubblica del 23
novembre è quella di lanciare un concorso al quale, con bozzetti e idee, potranno
partecipare artisti e cittadini in vena di disegnare. Una volta scelto il monumento,
poi, ci sarà da trovare la sua collocazione migliore. E anche di questo si dibatterà
il prossimo lunedì.

Lascia un commento