A Cagliari il Kiteboard Racing World Championship

0
358

Londra – E’ stato presentato questa mattina il Kiteboard Racing World Championship, in programma per tutta la settimana al Poetto di Cagliari.
A testimonianza della grande attesa che circonda l’evento, è il continuo lievitare fino a pochi giorni fa della lista iscritti, giunta a quota 220 partecipanti da 38 nazioni e tutti e cinque i continenti. In quanto edizione principe, infatti, è stata concepita con formula Open per consentire il maggior numero di concorrenti, suddivisi nelle categorie Men, Women, Youth, Master e Grand Master, quest’ultima riservata ai veterani.

Le regate ufficiali avranno inizio domani, ma già da alcuni giorni i quattro precedenti campioni iridati testano il campo di regata: il messicano Sean Farley, vincitore del primo mondiale assoluto race a San Francisco nel 2009, gli americani Adam Kock e Peter Lake che si imposero nei due anni seguenti, fino al campione uscente Jonny Heineken che nelle acque di Sylt in Germania ha strappato l’ultimo titolo iridato assoluto.
Ma i favoriti sono tanti. Sempre tra gli americani, Damien Le Roy (campione mondiale di slalom) e Alex Aguera, i francesi Julien Kerneur e Olivier Dansin in cima al World Ranking. Buone chances per l’italo colombiano Riccardo Leccese Turconi, che corre con i colori dell’Italia e ha vinto appena due giorni fa a La Baule il titolo Europeo. Il tricolore ripone le proprie speranze anche in Lorenzo Giovannelli, campione italiano race 2012 e fresco campione europeo slalom, e Andrea Beverino. I numerosi cagliaritani che affolleranno la sesta fermata del Poetto faranno il tifo per Luca Marcis, unico sardo in gara e portacolori della ditta italiana RRD.

Il quartier generale dell’evento sarà, alla sesta fermata del Poetto, il villaggio regate: circa 5000 metri quadri, che ospiteranno i momenti tecnici come quelli conviviali post regata.

L’organizzazione è curata dallo Yacht Club Cagliari, con il contributo dell’assessorato allo Sport della Regione Sardegna, degli Assessorati allo Sport e al Turismo della Provincia di Cagliari e del Comune di Cagliari, di Guardia Costiera, Capitaneria di Porto, ISAF, IKA, FIV, CKI, e con il supporto di Banca di credito sardo e L’Unione Sarda.