Un’apnea da record: Matteo Salvo entra nel Guinness dei Primati

0
1141

Torino – Dopo la recente vincita del titolo di International Master of Memory ottenuto ai Campionati del
Mondo di Memoria che si sono disputati a Croydon (Londra) dal 30 novembre al 2 dicembre
2013, Matteo torna alla ribalta con una sfida mai sperimentata prima, la memorizzazione e la
riordinazione in apnea di un mazzo composto da 52 carte da gioco.
Lunedì 16 dicembre 2013, la piscina del Grand Visconti Palace di Milano ha ospitato la nuova
performance del Memory Man italiano, che è andato sott’acqua con il pluricampione mondiale di
apnea profonda Umberto Pelizzari, con il supporto a bordo vasca del campione del mondo di
memoria Dominic O’ Brien. A validare la prova era presente il giudice della Guinness World
Records™, Lorenzo Veltri.
Questa nuova prova rappresenta un passo importante nella carriera del mnemonista italiano e
offrirà interessanti spunti per lo studio scientifico della memoria: poiché l’assenza di ossigeno
diminuisce le capacità intellettive, la memorizzazione in apnea costringe la mente a compiere un
doppio sforzo.
Dodici mesi da incorniciare per Matteo Salvo, che ha partecipato in prima persona
all’organizzazione del Campionato Mondiale di Memoria in Italia, nel mese di marzo. Nel corso
del 2013, Matteo ha partecipato anche a numerosi programmi televisivi come Superbrain condotto
da Paola Perego su RaiUno, allenando i vincitori delle due edizioni, la prima con Andrea La Torre
e la seconda con il Goldenboy Gianni Calobi. Diverse anche le interviste radiofoniche, come
Catteland di Alessandro Cattelan su Radio Deejay. Le sue doti di showman potranno essere
ammirate, a partire dal mese di febbraio, nei teatri di tutta Italia con la conferenza-spettacolo
Mnemonyc. Una memoria prodigiosa che, nell’anteprima nazionale a Torino nel mese di
novembre, ha registrato il tutto esaurito.