A Lodi ‘Per fare un albero…’ ci vuole il compost

1
182

Mai come in questa occasione la scuola è maestra di vita.
Prendendo spunto dal Piano Nazionale Scuole Aperte, piano del Ministero dell’Istruzione che mira a favorire la realizzazione di azioni destinate ad ampliare l’offerta formativa ed a valorizzare le specificità territoriali, la Scuola Media di via Spezzaferri grazie al professor Demetrio Caccamo e il Comune di Lodi con l’Assessore Simone Uggetti hanno dato vita all’iniziativa ‘Per fare un albero ci vuole un fiore’.
Il progetto ha come obiettivo quello di realizzare, grazie alla collaborazione degli alunni, dei loro genitori e di tutti gli abitanti del quartiere, compost per concimare un orto che presto verrà realizzato all’interno della scuola.
Il compost verrà realizzato anche grazie a DO.KO® (Domestic Kompost), sistema pensato per rendere il compostaggio una soluzione praticabile anche direttamente negli spazi domestici, come ad esempio un balcone, dalle famiglie che non possiedono tradizionali spazi verdi come orti o giardini, e UMIDEO® un trespolo ecologico di legno che ha la funzione di sostenere un sacchetto in carta speciale per la raccolta del rifiuto organico in cucina.
La porosità della carta e la sospensione del sacchetto impediranno ai rifiuti organici di fermentare, prevenendo così la formazione di cattivi odori, e consentiranno la trasformazione/biodegradazione del rifiuto in ottimo materiale per il compostaggio.
DO.KO® è un sistema brevettato di compostaggio realizzato in legno e acciaio commercializzato da Tradingenia srl di Bolzano, che permette la biodegradazione in modo naturale ed aerobico del rifiuto organico anche sul balcone di casa. Dalla trasformazione dei rifiuti organici, inseriti nella compostiera dagli abitanti del quartiere che hanno ritirato il kit UMIDEO® (per la raccolta del rifiuto organico in ambito domestico), anch’esso fornito da Tradingenia srl, gli alunni della media Spezzaferri otterranno un compost utile per concimare in modo naturale l’orto che da Settembre verrà predisposto negil spazi verdi della Scuola.
Grazie a questo progetto, la scuola diventerà punto di riferimento e incontro tra professori, alunni e abitanti del quartiere e luogo di istruzione attivo e costruttivo sul rispetto per l’ambiente. Attiverà dal “basso”, attraverso la genuinità dei comportamenti e la determinazone dei ragazzi, un nuovo percorso a livello comunale per la raccolta differenziata di qualità del rifiuto organico.

Lascia un commento