Mozart Festival 2009

0
347

Ritorna la grande musica con il Mozart Festival 2009. Il Festival di musica classica è ormai un appuntamento molto atteso dal pubblico per il suo particolare percorso che consente di conoscere ed apprezzare i capolavori musicali di ogni tempo. Quest’anno oltre alla musica di Mozart il Festival festeggia il bicentenario della morte di Joseph Haydn con diverse serate dedicate al padre del sinfonismo europeo.

Promosso da AGIMUS (Associazione Giovanile Musicale) e dall’Assessorato ai beni artistici e culturali della Provincia di Arezzo al Festival di quest’anno aderiscono 11 comuni del nostro territorio: Foiano, Civitella in Val di Chiana, Castiglion Fiorentino, Castiglion Fibocchi, Monterchi, Capolona, Subbiano, San Giovanni Valdarno, Anghiari, Montevarchi e Monte San Savino.

Ci sono inoltre collaborazioni prestigiose con Enti e Festival quali la Biblioteca Città di Arezzo, il Festival Musicale Savinese, il Monterchi Festival, l’Evento “Le notti dell’Archeologia” e la Direzione Regionale per i beni culturali e paesaggistici della Toscana.

Tutti i concerti si svolgono infatti in luoghi d’arte di grande valore come il Giardino del Museo della Madonna del Parto, il Chiostro della Biblioteca di Arezzo, il Castello del Cassero e le storiche piazze dei nostri antichi borghi.

Tutti gli artisti che collaborano con il Festival hanno all’attivo una lunga esperienza nazionale e internazionale. Fra di essi spiccano il flautista e direttore d’orchestra Roberto Pasquini, i violinisti Alessandro Perpich, Andrea Cortesi e Lorenzo Rossi, il tenore Andrea Rocha, l’oboista Gianluca Dioni, il baritono Carlo Morini e le soprano Silvia Martinelli e Gaia Matteini. Inoltre pernio centrale e cuore della manifestazione è la Etruria Symphony Orchestra, composta da alcuni tra i migliori musicisti italiani e compagine di assoluto livello nazionale.

Dopo l’anteprima che si è svolta il 28 Maggio con il quintetto Icaro a Capolona sarà la volta della canzone napoletana a cui è dedicato un magnifico concerto con la soprano Gaia Matteini. Giovedì 18 giugno presso la sala “Furio del Furia” di Foiano la Matteini, accompagnata dal Maestro Alessio Tiezzi, canterà le immortali arie di Tosti, Di Capua e del principe De Curtis meglio conosciuto come Totò.

Il 24 Giugno presso il Chiostro della Biblioteca di Arezzo, per la Festa della Musica, concerto barocco ad ingresso gratuito con la Etruria Chamber Ensemble che eseguirà uno dei più celebri pezzi di Joahnn Sebastian Bach la Ouverture in si minore BWV 1067.
Il 2 luglio nella piazzetta della Chiesa a Castiglion Fibocchi e il 3 Luglio in Piazza Lazzeri a Civitella in Val di Chiana uno degli eventi del Festival con un programma Sinfonico da leccarsi i baffi: prima e settima Sinfonia di Beethoven eseguiti dalla Etruria Symphony Orchestra diretta da Roberto Pasquini.
Nella stessa serata il pubblico avrà modo di ascoltare anche un concerto che raramente si esegue e che mai è stato suonato ad Arezzo: il concerto per flauto e orchestra di Carl Reinecke uno dei padri del romanticismo tedesco.

Il 5 Luglio in Piazza Mameli serata dedicata a Antonio Vivaldi con la Etruria Chamber Ensemble.

Il 12 Luglio al Cassero di Castiglion Fiorentino e il 22 Luglio al Giardino del Museo della Madonna del Parto a Monterchi la Etruria Chamber Orchestra festeggia il bicentenario di Haydn con la sua sinfonia forse più famosa la n. 45 detta “degli addii”: gli strumenti dell’orchestra infatti si congedano uno ad uno dall’esecuzione finché non rimangono che due violini a suonare. Il 20 Luglio in piazza Masaccio a San Giovanni Valdarno e il 24 Luglio nel Chiostro del Comune di Monte San Savino Cimarosa e Devienne, due compositori del classicismo europeo, fanno da contorno al concerto per violino in do maggiore di Haydn nell’esecuzione di Alessandro Perpich.

Il 23 luglio serata operistica su musiche di Verdi, Puccini, Donizetti e Bellini a Subbiano nella restaurata Piazza sotto le mura con il tenore Edgardo Rocha, il Baritono Carlo Morini e la soprano Silvia Martinelli.

Infine il 9 agosto grande chiusura nell’Insigne collegiata San Lorenzo per la festa del santo patrono di Montevarchi con il duo “Dialodia” che esegue musiche di Bach, Chopin, Bhoem e Briccialdi.

Lascia un commento