Governo, ultimatum dei Responsabili: “Noi nell’esecutivo o liberi tutti”

0
98

Roma – I Responsabili vogliono il loro uovo entro Pasqua, e dentro non vogliono trovarci nessuna brutta sorpresa. Cinque posti tra viceministri e sottosegretari, come stabilito, altrimenti il governo non potrà più contare sui loro voti alla Camera. È questa la richiesta, o sarebbe meglio dire l’aut aut dato dal gruppo di Iniziativa Responsabile per continuare a sostenere l’equilibrio instabile dell’esecutivo. E il premier, visti gli attuali numeri alla Camera, non pare avere molte alternative.

La proposta, secondo quanto riporta Dagospia, sarebbe stata avanzata ieri pomeriggio dal capogruppo di Iniziativa Responsabile Luciano Sardelli (nella foto) durante un incontro con il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. Il premier si trova ora di fronte ad un ultimatum. Se entro giovedì, ovvero prima delle festività pasquali, non si avvierà un rimpasto di governo, i Responsabili non saranno più tali e ognuno si considererà libero da qualunque impegno.

Già da tempo, d’altronde, l’accordo con Silvio Berlusconi era chiaro. Dopo la votazione alla Camera del processo breve, il governo avrebbe dovuto fare posto ad altri membri del gruppo di Scilipoti. Ormai l’esecutivo si regge sui ricatti di pochi parlamentari che di giorno in giorno alzano la posta in gioco. E Berlusconi, almeno per il momento, sembrerebbe costretto a pagare.

Intanto, in attesa della risposta del premier, i Responsabili hanno annunciato una conferenza stampa per questa mattina alle 10.00 presso la Camera.