Italia (non tutta), chiacchere e…slide (passodopopasso). “Il Punto” di Riccardo Cacelli

0
781

15072584911_71634abcd3_zLondra – Ieri sera ho assistito alla conferenza stampa del Governo per la presentazione dei lavori svolti nel Consiglio dei Ministri.
Ho chiuso abbastanza deluso.
Stamani rileggendo sul sito del Governo il comunicato stampa sono letteralmente imbestilito.

dal sito www.governo.it
dal sito www.governo.it
Parole, parole, parole. E’ stato scritto per quanto riguarda lo “Sblocca Infrastrutture”… “Il decreto Sblocca Italia per quanto riguarda le opere infrastrutturali si ispira a quattro criteri: 1)…2)… 3)…” e se ne trovano 3. Ed il quarto? Non hanno nemmeno riletto cosa hanno scritto.

Sulla parte sblocca export…. “Si prevede la realizzazione di un segno distintivo unico per le produzioni agroalimentari Made in Italy, anche in vista di Expo 2015, e un potenziamento degli strumenti di contrasto all’Italian sounding nel mondo. Sul piano della competitività si punta alla creazione di piattaforme logistico-distributive all’estero, al rafforzamento degli accordi con le reti di distribuzione, alla valorizzazione e tutela delle certificazioni di qualità e di origine dei prodotti. Il piano di attrazione degli investimenti esteri sarà promosso dall’ICE e comprenderà la promozione delle opportunità presenti in Italia, l’assistenza tecnica agli operatori esteri e di tutto quanto possa facilitare l’investimento da parte dell’operatore estero nel territorio nazionale.

Per prima cosa vorrei sapere cosa è l’Italian Sounding. Poi cosa si intende per piattaforma logistico-distributiva? Il governo diventa azienda di import-export?

Ed è tutto un susseguirsi di slide e slogan.
Ancora parole, facendo credere di aver fatto. Invece non è stato fatto un bel nulla.

Sino a quando durerà questo metodo di Governo?

Il Governo non ha potere legislativo. Quella è una prerogativa del Parlamento. Ma questo Governo ha svuotato i poteri del Parlamento come nella peggiore delle dittature.

Poveri noi, poveri i nostri figli.

Riccardo Cacelli

Lascia un commento