Cocaina e minori: linee guida dal Dipartimento antidroga

0
206

Informazione e comunicazione mediatiche coerenti, impiego di strumenti multimediali, diagnosi precoce, maggiore responsabilità e supporto alle famiglie con programmi di allerta precoce dei genitori, servizi dedicati ai minori, applicazione delle leggi contro la promozione e la pubblicizzazione dell’uso di droghe, controlli antidroga e antialcol sui guidatori minorenni, coinvolgimento del mondo dello spettacolo: sono queste alcune delle Linee d’indirizzo per le attività di prevenzione e identificazione precoce dell’uso di sostanze, contenute nel documento “Cocaina e minori”, presentato il 25 giugno 2009 dal sottosegretario Giovanardi, in occasione della “Giornata mondiale contro la droga e i traffici illeciti”, indetta annualmente dall’Ufficio contro la Droga e il Crimine delle Nazioni Unite (UNODC). Il documento – realizzato a cura del Dipartimento Politiche Antidroga con il Patrocinio delle Nazioni Unite, della FIMP (Federazione Italiana Medici Pediatri), in collaborazione con l’AGE (Associazione Italiana Genitori) e il MOIGE (Movimento Italiano Genitori) – affronta in un’ottica innovativa il problema della diffusione di sostanze stupefacenti tra i minori. La pubblicazione contiene, oltre alle linee di indirizzo, una valutazione degli interventi di prevenzione e numerosi allegati tra i quali spiccano: una guida basata sulla ricerca scientifica per genitori, educatori e amministratori, contenente indicazioni per prevenire l’uso di droghe tra i bambini e gli adolescenti; una raccolta di materiali della campagna informativa nazionale; una guida per il trattamento individuale della dipendenza da cocaina attraverso il counseling.

Lascia un commento