Kellify alla conquista degli Stati Uniti

0
451

Kellify, science-company globale che trasforma le immagini in conoscenza per sviluppare e incubare business esponenziali basati su intelligenza artificiale e computer vision, sta espandendo il proprio business negli Stati Uniti e per farlo, dal quartier generale di New York, si allea con Raquelle Zuzarte, board member della neonata Kellify Inc. e former manager del Washington Post, Johnson & Johnson e P&G.

Kellify, recentemente selezionata tra le 100 scale-up (una start-up nella fase di espansione globale)  che crescono di più in Europa, e prima in Italia, da TNW, media company del settore tech del Financial Times, ha saputo attrarre top-manager del calibro di Andrea Beltratti, presidente di Eurizon Capital sgr spa, la società di asset management del Gruppo Intesa Sanpaolo e past president del Consiglio di Gestione di Intesa Sanpaolo, Barbara Poli, CIO di Grandi Navi Veloci, e Marco Formento, Global Digital Director di Dolce&Gabbana, tutti nel consiglio di amministrazione di Kellify S.p.A..

Raquelle Zuzarte, oltre al consiglio di amministrazione della branch americana, entrerà nell’advisory board di Gradient, la spin-off di Kellify che rappresenta la prima intelligenza artificiale in grado di far luce sulla comunicazione visiva da una prospettiva di diversità e inclusione (D&I).

“L’ingresso di Raquelle Zuzarte rappresenta grande continuità nel processo di internazionalizzazione di Kellify, dei propri brand e società  -afferma Francesco Magagnini, Amministratore Delegato di Kellify–  e una grande opportunità per spingere sui temi di diversità e inclusione tra le Fortune 100 americane, per le quali la nostra app Gradient risulta un punto di svolta”.

Prima di unirsi a Kellify e Gradient, Raquelle Zuzarte è stata VP of Marketing del Washington Post, improntando il proprio lavoro sulla brand identity e la diversity; in J&J ha guidato il lancio globale di una soluzione terapeutica chiave da 1 miliardo di dollari nei mercati del G7. Raquelle è inoltre membro del consiglio della Procter & Gamble Global Alumni Network New York e del Global Marketing Innovation Council di J&J.  Ha conseguito la laurea in economia presso l’Università di Sydney e l’MBA presso la Australian Graduate School of Management UNSW e la Kellogg Business School.

“Sono entusiasta di supportare Kellify e Gradient su temi scientifici di grande impatto nel nostro quotidiano, lavorando a stretto contatto con un team impressionante di imprenditori, scienziati e abilitatori digitali”, ha detto Raquelle Zuzarte. “I CMO stanno guardando a nuove sbalorditive tecnologie come Gradient per supportarli nel raggiungere tanto la crescita quanto gli obiettivi di diversità, continuando a deliziare i consumatori sempre più esigenti”.

Articolo precedenteMilano, alla commemorazione di Buonantuono e Tumminello
Prossimo articoloS.Mannarino: promuoviamo un’altra idea di sviluppo

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here