Nessun risarcimento al ferito che è  trasportato su di un veicolo non indicato nel Cid.

0
624

Londra – In tema di sinistri stradali, i terzi trasportati che riportano lesioni in seguito a un incidente stradale non hanno diritto al risarcimento dei danni se il Cid, sottoscritto dalla parti al momento del sinistro, non indica i nomi di tutti i passeggeri.
Lo ha stabilito il Giudice di Pace di Perugina che, con una sentenza del 6 giugno 2012, ha rigettato la richiesta risarcitoria avanzata dai parenti in qualità di terzi trasportati di un uomo tamponato su una strada provinciale.
Il Giudice di Pace adito nel motivare la sentenza ha  evidenziato come “ il secondo comma dell’art. 143 del D.lgs n. 209 del 2005 prevede che quando il modulo sia firmato congiuntamente da entrambi i conducenti coinvolti nel sinistro si presume, salvo prova contraria da parte dell’impresa di assicurazione, che il sinistro si sia verificato nelle circostanze, con le modalità e con le conseguenze risultanti dal modulo stesso, compresi i danni riportati dai veicoli e dalle persone coinvolte “.
Nella circostanza il conducente dell’altro veicolo aveva sottoscritto il Cid, assumendosi la responsabilità del sinistro, ma nel modello non erano stati indicate le lesioni e la presenza al momento del fatto storico dei passeggeri. Nelle more del giudizio inoltre  non erano state acquisti valide testimonianze.
Giovanni D’Agata, fondatore dello “Sportello dei Diritti” invita gli  automobilisti ed i danneggiati a  prestare la massima attenzione nella compilazione del modello di  constatazione amichevole anche  se vi è da  dire che molto spesso la conciliazione fra le  parti sul luogo del sinistro avviene in maniera concitata.

Articolo precedenteSi è risposato Bernie Ecclestone. La moglie è una ex- modella, Fabiana Flosi, di 46 anni più giovane
Prossimo articoloFaenza, partono le prenotazioni ai grandi eventi esclusivi del Mei 2012

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here