Giornata Mondiale contro le Discriminazioni Razziali

0
1335

300 atleti, dai 12 ai 17 anni, di tutte le scuole medie e superiori di Frattamaggiore saranno i protagonisti delle Olimpiadi Antirazziste, la manifestazione sportiva organizzata da Cantieri Giovani che unisce contro le discriminazioni razziali e di etnia.

Lunedì 21 marzo, dalle 10.00 alle 13.00 allo Stadio Comunale Pasquale Ianniello di Frattamaggiore, in occasione della Giornata Mondiale contro le Discriminazioni Razziali, l’associazione non profit campanariunisce i ragazzi di 9 nazioni sotto il segno di un’unica bandiera: la diversità.

Le squadre, formate secondo le scuole di appartenenza, saranno composte da atleti di diversa nazionalità – Algeria, Burkina Faso, Germania, Italia, Marocco, Pakistan, Spagna, Portogallo e Ucraina – promuovendo i valori dello sport come veicolo di scambio e valorizzazione della multiculturalità.

Supportati dai loro coetanei sugli spalti, i ragazzi si cimenteranno in diverse discipline sportive: calcio, pallavolo, badminton, tiro con l’arco, corsa 50 mt.

Il progetto è finanziato dall’UNAR – Ufficio Antidiscriminazioni Razziali-Presidenza del Consiglio dei Ministri nell’ambito delle attività della XVIII Settimana di azione contro il razzismo, con il patrocinio del Comune di Frattamaggiore e con la collaborazione delle Scuole Medie e Superiori: I.C. Capasso-Mazzini, S.M.S Massimo Stanzione, I.C “G.Genoino”, Liceo Classico e delle Scienze Umane “Francesco Durante”, Liceo Classico e delle Scienze Umane “F.Durante”, I.S.I.S. G. Filangieri, e IPIA M. Niglio.

Nella stessa giornata, alle ore 18.00, al Centro socio-culturale Il Cantiere (in Vico VI Durante Frattamaggiore), si terrà “DAI CENTRI GIOVANILI AI CENTRI INTERCULTURALI. TECNICHE DI ANIMAZIONE INTERCULTURALE IN CONTESTI AGGREGATIVI” un seminario gratuito rivolto ad animatori sociali, mediatori culturali, insegnanti, dipendenti della pubblica amministrazione e cittadini. L’obiettivo è quello di condividere nuovi metodi e pratiche interculturali delle attività dei centri giovanili, come laboratori ludico-aggregativi e attività sportive e culturali. La partecipazione al workshop è gratuita con prenotazione obbligatoria al link https://forms.gle/24hkvREPYhEAzG8n8.

La manifestazione si concluderà, alle ore 20.00, con l’esibizione di Gunà Percussion. Melodie partenopee in dialogo con ritmi del west Africa, che ispireranno la realizzazione di un’opera pittorica sulla Napoli contemporanea. La musica diventa così fonte di ispirazione per il pubblico, che sulle note di melodie africane, diventa protagonista di una performance pittorica.

Articolo precedenteDal 19 marzo al 9 luglio 2022 all’Instituto Cervantes arriva la mostra monografica su “Gonzalo Chillida”
Prossimo articoloArchitettura, a Catania premio nazionale CarlottaXArchitettura

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here