Un milione di euro per le emergenze dall’Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai

0
208

Il Consiglio Nazionale dell’Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai ha approvato la proposta della Commissione 8xmille di stanziare un milione di euro per le Emergenze Umanitarie in corso. Di questi, 600.000 euro verranno destinati all’emergenza Ucraina, mentre 200.000 euro alla emergenza Siria e altri 200.000 alla emergenza Yemen. La Commissione preposta è al lavoro per identificare i primi destinatari dell’intervento in Ucraina nel quadro delle attività di prima accoglienza, sostegno psicologico, beni di prima necessità, supporto ai bambini in età scolare e corridoi umanitari. L’intervento in Siria ha l’obiettivo di dare un contributo a quei 14.6 milioni di siriani su una popolazione di 17 milioni che ha bisogno di assistenza umanitaria. In Siria quasi il 90% della popolazione vive al di sotto della soglia di povertà, mentre oltre un terzo vive in condizioni di estrema povertà e affronta una lotta quotidiana e incessante per sopravvivere. L’aumento vertiginoso dei costi alimentari ha spinto milioni di siriani verso l’insicurezza alimentare, incerti su come garantire ai loro figli il pasto successivo. Dopo 7 anni di Guerra in Yemen siamo di fronte a una delle peggiori crisi umanitarie di sempre: oltre 2 milioni di bambini sotto i 5 anni soffrono di malnutrizione acuta, 20,7 milioni di rifugiati sono in fuga dalle violenze. L’Istituto ha deciso di destinare il suo intervento per contribuire ad alleviare le sofferenze di coloro che ogni giorno subiscono le peggiori conseguenze di questa guerra che non sembra aver fine.

Articolo precedenteLina Tur Bonet in concerto a Napoli
Prossimo articoloMilano, polizia senza auto e radio

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here