“Esisto ma non vivo”, il cortometraggio sociale di Marco

0
238

“Esisto ma non vivo” è un cortometraggio sociale sulla sessualità secondo il punto di vista di un ragazzo con disabilità, prodotto da Creatività Automatica e diretto da Marco Martire. Lunedì 17 aprile, alle ore 12, presso la Biblioteca comunale di Casali del Manco avrà luogo la conferenza stampa di presentazione del progetto. Il giorno dopo, il 18 aprile alle ore 21 invece, la proiezione al cinema Garden di Rende.
“Un tentativo originale e ambizioso di affrontare i pregiudizi che accompagnano l’esistenza di chi è affetto da disabilità, con l’obiettivo di generare maggiore consapevolezza rispetto a tale condizione, dando una voce proprio a chi in prima persona si trova ad affrontare i problemi della disabilità”, hanno avuto modo di annunciare i protagonisti del progetto. Il corto è stato realizzato dall’associazione cinematografica “Creatività automatica” e diretto da Marco Martire (anche presidente della stessa) con la preziosa assistenza di Caterina Misasi (aiuto-regista), affermata attrice professionista. Esso è tratto da un’idea di Davide Carpino, giovane attore cosentino con disabilità, che interpreta il protagonista della storia. Le scene del cortometraggio sono state girate nella provincia di Cosenza: teatro Rendano, cinema Andromeda, corso Mazzini, Casali del Manco.
L’autore della storia, Davide Carpino, attore della grande commedia teatrale in vernacolo Cosentino: “Conzativicci” ha deciso di impegnarsi in questa sua nuova esperienza cinematografica come protagonista (Dante), insieme ad Angela Ferlaino (Rossana), altra protagonista del corto, attrice del film “Valzer”, “Belle Da Morire” e “Fallo”. Mentre il giovane e talentuoso regista, Marco Martire, ha cercato di emozionare, tra cuore ed anima.
Alla conferenza stampa partecipano, oltre a tutto lo staff del corto, anche i sindaci di Casali del Manco, Stanislao Martire, e Spezzano della Sila, Salvatore Monaco, che hanno patrocinato l’evento. L’attesa maggiore, ad ogni modo, è poi rivolta alla proiezione al cinema Garden. Ci sarà da sorridere e pensare. “Esisto ma non vivo” colpisce direttamente i sentimenti.

Articolo precedenteCITTADELLA FORTIFICATA, SI RIQUALIFICA TORRIONE VALLE
Prossimo articoloColdiretti Calabria la partigianeria di Facebook

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here