Decretate le opere vincitrici del Premio nazionale di drammaturgia Omissis

0
293

Il Premio nazionale di drammaturgia Omissis, rivolto ad autori e autrici under 35 e ideato dall’impresa culturale Theatron 2.0 in collaborazione con il Teatro Bellini di Napoli, ha registrato una grande partecipazione alla sua prima edizione.
La prestigiosa giuria composta da Liv Ferracchiati, Rita Frongia, Michele Panella, Ornella Rosato, Daniele Russo, Laura Tedesco e Alessandro Toppi ha assegnato il premio all’opera Mosca cieca di Silvia Guerrieri e attribuito una menzione speciale all’opera Cnosso di Eleonora Fedeli.
Tra le premialità garantite ci sono 2.000 euro all’autore dell’opera vincitrice, la lettura scenica dell’opera vincitrice al Teatro Bellini di Napoli, due mentorship dedicate all’internazionalizzazione del percorso professionale, a cura del drammaturgo Davide Carnevali e della traduttrice Monica Capuani. Il Teatro Bellini si riserva la possibilità di sostenere produttivamente uno dei testi finalisti.
Per rafforzare l’azione di promozione della drammaturgia contemporanea presso un target di giovani lettori e lettrici, inoltre, è stato costituito un comitato di studenti e studentesse under 30 provenienti dall’Università degli Studi di Napoli Federico II, dal Conservatorio di San Pietro a Majella e l’Università degli Studi Suororsola Benincasa, che dopo un percorso di accompagnamento alla lettura ha preso in esame i cinque testi finalisti attribuendo un premio in denaro all’opera Sangue Tuo di Marta Polidoro.
Sono risultati finalisti, inoltre, i testi Trittico delle bestie di Niccolò Matcovich e Contronatura del collettivo di autori Emanuele Giorgetti, Sara Setti, Edoardo Rivoira e Ivo Randaccio.
Durante la serata di premiazione ufficiale che si svolgerà il 29 novembre 2023 al Teatro Bellini di Napoli, si terrà la lettura scenica del testo vincitore.

Credendo nel valore della creazione drammaturgica per la sua capacità di restituire il tempo presente, di leggere i cambiamenti della società e di portarne alla luce storture, urgenze e trasformazioni, Theatron 2.0 ha avviato nel 2023 un ciclo di ricerca partecipato articolato in MeetUp nazionali.
Il prossimo incontro è previsto proprio il 29 novembre a Napoli, presso lo spazio CASA – Centro delle Arti della Scena e dell’Audiovisivo, in occasione dell’evento conclusivo del Premio di drammaturgia Omissis.
Il MeetUp sarà animato da operatori e artisti del panorama nazionale e sarà moderato da Alessandro Toppi (La Repubblica Napoli, La Falena), Lorenzo Mango (Professore Ordinario di Discipline dello spettacolo dell’Università L’Orientale di Napoli) e Alessandro Iachino (redattore di Stratagemmi, collaboratore di Doppiozero e La Falena) con l’obiettivo di discutere dello stato di salute della drammaturgia contemporanea, mappare buone e cattive pratiche, raccogliere istanze e riflessioni.
Opera vincitrice del Premio Omissis: Mosca Cieca di Silvia Guerrieri
Opera vincitrice del Premio del Comitato under 30: Sangue tuo di Marta Polidoro
Menzione speciale: Cnosso di Eleonora Fedeli

Articolo precedenteL’ECONOMIA VERDE SI DECLINA AL FEMMINILE
Prossimo articoloSALUTE MENTALE, MUNICIPIO SI ILLUMINA DI VERDE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here