NAOYOSHI ITANI CITTADINO DI TROPEA, GIORNALISTA GIAPPONESE AMBASCIATORE PRINCIPATO

0
289

Amico ed ambasciatore della nostra Città nel Paese del Sol Levante, giornalista TV e collaboratore del Dipartimento Turismo Ryutsu Keizai University in Giappone, è anche grazie a lui se a Tropea è sempre più frequente incontrare visitatori provenienti dal mercato nipponico, sul quale, come è noto, stiamo investendo con particolare attenzione.
Ecco perché – ha detto il Sindaco Giovanni Macrì relazionando sul punto all’ordine del giorno approvato ieri (giovedì 12) in consiglio comunale – il Comune di Tropea intende conferire la Cittadinanza Onoraria a Naoyoshi Itani.
Il suo impegno profuso per la promozione della Città – ha aggiunto – è stato incisivo ed efficace in breve tempo ed i risultati di questa amicizia sono destinati a diventare sempre più importanti.
Conferendogli la Cittadinanza Onoraria – si legge nella proposta – si vuole esprimere a Naoyoshi considerazione, stima, simpatia e riconoscenza e, nel contempo, si auspica di promuovere ancor di più la collaborazione in atto al fine di realizzare incontri, confronti e scambi, tra il Giappone e Tropea, sempre più forieri di crescita reciproca.
Guida nell’articolata missione di promozione turistica del Sindaco in Giappone; sostenitore delle iniziative utili a rafforzare la reputazione di Tropea nel Paese del Sol Levante e consolidare intese e reciproci scambi di esperienze con la Ryutsu Keizai University, grazie anche a Naoyoshi Itani, Tropea ospiterà nei prossimi giorni la compagnia SAMURAI ARTIST KAMUI, guidata dal maestro Tetsuro Shimaguchi, coreografo di Kill Bill Vol.1 di Quentin Tarantino, che ritorna nel Principato per il secondo anno consecutivo.
Classe 1979, di nazionalità giapponese, NAOYOSHI ITANI ha conseguito la Laurea specialistica alla Doshisha University di Kyoto nel 2004, in Storia Culturale Occidentale e Storia Medievale Italiana. Si è trasferito in Italia nel 2005 e, dopo aver studiato all’Università di Firenze come borsista del governo italiano, dal 2007 al 2011, ha seguito il corso di perfezionamento alla Scuola Normale Superiore di Pisa, con una borsa di studio triennale, approfondendo la conoscenza del rapporto tra l’Italia e il Giappone nell’età moderna. Dal 2011 al 2013 ha ricoperto il ruolo di responsabile dei progetti legati al Giappone presso la Fondazione Romualdo del Bianco di Firenze ed è stato interprete della Fondazione alla Conferenza UNESCO di Kyoto e ad altre conferenze tenutesi in Giappone. Dal 2014 svolge attività di interpretariato, traduzione e coordinamento di vari eventi e progetti tra Italia e Giappone, ha svolto queste funzioni anche all’Esposizione Universale di Milano del 2015. Dal 2016 coordina diversi media giapponesi, in particolare programmi documentari per emittenti televisive ed é anche direttore di produzione. Come regista del programma BS-TBS “All’Italia che non conosci”, ha condotto una serie di interviste ad aziende italiane in vari settori. Nel 2018 ha fondato TSUNAGITE Inc, con sede a Tokyo, e ne è diventato il direttore di rappresentanza. Nel 2018 e nel 2019 ha coordinato un progetto per invitare la nazionale italiana in Giappone per la Coppa del Mondo di rugby del 2019. Nel 2021 è stato coautore del libro “All’Italia che non conosci, la cultura alimentare della creatività, la cucina e la filosofia alimentare amate dai creatori italiani”, una pubblicazione Sweet Concept. Nel 2022 ha coordinato la firma di un protocollo di collaborazione reciproca tra la città di Tropea e la Ryutsu Keizai Univeristy e, in qualità di direttore di produzione del programma BS Nippon TV “World Interior Express”, ha condotto interviste a designer e marchi italiani e di altri Paesi europei. Nel 2023 è stato nominato visiting lecturer presso la Ryutsu Keizai University.

Articolo precedente“La vita non ha prezzo”, lunedì alla Regione conferenza stampa sulla sarcopenia
Prossimo articoloL’Italia travolge Malta 4-0

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here