A Palermo focus sul tumore al polmone all’ospedale civico

0
129

Importante focus sul tumore al polmone previsto a Palermo, venerdì 23 febbraio, nell’Aula multimediale dell’ospedale civico.
Il titolo del convegno medico, organizzato dal provider Xenia di Francesca Mazza, è “Gestione del rischio nel paziente oncologico. Dalle evidenze alla sostenibilità assistenziale”.
I responsabili scientifici, il dottor Livio Blasi ed il prof Antonio Giulio De Belvis, hanno incentrato il corso, accreditato su Agenas, su come rendere più sicuri, misurabili e sostenibili i percorsi assistenziali, “che non sono solo modelli organizzativi finalizzati alla appropriatezza e alla centralità del paziente, ma anche strumenti in grado di tradurre gli aspetti clinici in comportamenti organizzativi, orientati al miglioramento continuo della qualità e della sicurezza, alla luce delle novità portate dalla terapie immunoterapiche nel Nsclc”.
Quali sono gli obiettivi formativi?
“L’evento intende fornire un metodo di progettazione organizzativa che sia in grado di supportare i professionisti impegnati in ambito oncologico a garantire: la condivisione del quadro attuale del risk management in sanità, specialmente in ambito/oncologico;
l’adesione alle linee guida/buone pratiche di qualità e sicurezza, l’implementazione della multidisciplinarietà nelle fasi centrali dei processi assistenziali;
costruire sistemi sostenibili di responsabilizzazione su qualità e rischio e del loro miglioramento
continuo”, si legge nel razionale scientifico.
La metodologia didattica è di tipo interattivo, volta a favorire il confronto e la partecipazione in aula anche attraverso una tavola rotonda, presentando esperienze e strumenti operativamente applicabili. Il corso è rivolto a tutti i professionisti impegnati nella progettazione, realizzazione e valutazione dei percorsi oncologici, con particolare riguardo al percorso
T M polmone. Ai fini dell’ottenimento dei crediti ECM è necessario registrarsi sulla piattaforma: https://didattica.xeniaeventi.it, iscriversi al corso di riferimento e compilare il questionario di apprendimento online.

Articolo precedenteCatania, aggressioni ai medici: interviene il presidente OMCeO etneo
Prossimo articoloALESSANDRIA DEL CARRETTO, NASCE IL MUSEO DELLE MASCHERE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here