“La strana storia della trota maga e del principe aragosta” di Margherita Rosito

0
186

Nata a Sondrio, nel 1964, compie studi classici presso il liceo locale; dopo brevi ed intense esperienze teatrali di tipo amatoriale e scolastico, avvia il suo rapporto con le arti figurative da autodidatta. Si laurea in giurisprudenza lavorando presso la Pubblica Amministrazione; nel tempo frequenta le storiche Scuole delle Arti e dei mestieri gestite dal Comune di Roma, il liceo artistico di Via Ripetta a Roma, infine intraprende nuovi studi universitari nel campo del design del prodotto e della moda, per proseguire ed ampliare la sua ricerca artistica, che le ha procurato, nel tempo, discrete note di apprezzamento della critica.
Fin da piccola attratta, tra l’altro, da miti, fiabe e leggende, approda qui al suo primo lavoro editoriale completo in qualità di scrittrice ed illustratrice.
Le esperienze teatrali di gioventù, la passione per l’Oriente e la cultura giapponese la avvicinano alla tecnica teatrale e narrativa del Kamishibai, alla quale si è ispirata per scrivere “La strana storia della Trota Maga e del principe Aragosta”.
Il Kamishibai sfrutta la tecnica del collage “a strappo” ridotta ai minimi termini e praticabile anche dai bambini, mediante giochi narrativi e creativi di famiglia o di gruppo che possono inscenare piccole storie in uno speciale teatrino fatto di carta e di un ridotto numero di parole.

Articolo precedenteTeatro Olimpico: Dal Sud America André Abreu
Prossimo articoloIl Pride torna a colorare le strade di Cosenza

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here