LA CALABRIA CHE SCEGLIE LA CALABRIA

0
108

Cos’hanno in comune Omnia Energia, dal 2002 prima società di servizi energetici (ESCo) nel Sud Italia; il Mercato delle Eccellenze di Calabria, l’esperimento che raggruppa oltre 120 aziende dell’agroalimentare Made in Calabria e Terredamare, la rete di operatori turistici tra Tirreno e Jonio? All’apparenza poco o nulla se non il forte senso di responsabilità sociale e la voglia di promuovere sinergie per lo sviluppo della terra nella quale operano.
La Calabria che sceglie la Calabria è il nome dell’iniziativa che le vede unite in un unico progetto: i lidi e gli stabilimenti che aderiscono al Consorzio ospiteranno gli espositori con i brand e le produzioni del MEC e la campagna di educazione energetica di Omnia.
L’idea è stata presentata nei giorni scorsi nella sede di Omnia Energia, trader e rivenditrice, coprendo nella sua unica filiera interna la fibra, la progettazione, realizzazione e vendita di solution, il settore commodity e la gestione dei flussi energetici attraverso Intelligenza Artificiale, a Zumpano, alla presenza dell’AD Vincenzo D’agostino, di Gianni Guido, responsabile del Mercato delle Eccellenze di Calabria e di Francesco Imbroisi, direttore generale del Consorzio Terredamare.
Stimolare il consumo di prodotti calabresi e promuovere l’economia circolare – è stato ribadito – è l’obiettivo che mette insieme le tre importanti realtà regionali.
In un territorio in cui regna l’individualità, l’iniziativa vuole essere da esempio e accompagnare nuove forme di collaborazione e sinergie per supportare il mercato e incentivare la tutela dell’ambiente; dalla terra l’energia per l’economia circolare.

Articolo precedenteUsa 2024, Trump rifiuta l’invito di Zelensky: “Non è il momento di andare in Ucraina”
Prossimo articoloPremio Sila, resoconto presentazione de “L’imperatore delle nuvole” di Pierpaolo Vettori

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here