Il Brodetto di Fano alla conquista di Londra.

Dalle Marche con furore, anzi con un fantastico "brodetto"

0
776

Londra – Solo i puri di cuore possono fare una buona zuppa.” Cosi’ Beethoven intese descrivere l’arte culinaria. Per cucinare ci vuole un ingrediente particolare: il cuore ovvero l’amore.

Ed e’ quello che hanno messo, nei giorni scorsi a Londra, i pescatori di Fano nel realizzare la famosa pietanza simbolo della citta’ marchigiana: il “brodetto fanese“.

E’ superfluo dire che e’ stato un autentico successo l’evento organizzato dalla Regione Marche a Londra per promuovere la 21.ma Edizione del BrodettoFest, in programma a Fano dal 1 al 4 giugno 2023.

L’assoluto protagonista dei due giorni londinesi è stato il Brodetto di Fano, che il Comune marchigiano ha voluto far conoscere anche a Londra portando i pescatori e il pesce locali nella capitale inglese.

Una serata all’insegna del prodotto più tipico di Fano, che ha fatto compagnia al risotto al tartufo e ai vini della zona.

Dalle Marche, con l’aiuto delle istituzioni italiane a Londra, sono arrivati anche altri prodotti tipici, come i formaggi di fossa, per far conoscere la bellezza della regione anche ai londinesi, che con questo evento saranno ancora più vicini a questa splendida terra, anche grazie ad un volo diretto da Londra ad Ancona con partenza dall’aeroporto di Gatwick.

L’evento, una due giorni dedicata alla presentazione e alla degustazione della specialità culinaria marchigiana, si è svolto grazie alla collaborazione di Circolo MIE di Londra, ICC Italian Culinary Consortium, Aperievents Londra, Italy Today UK, l’Ambasciata italiana, l’Italian Trade Agency e tante altre realtà delle Marche, che con il Comune di Fano e la Regione hanno contribuito ad un’esperienza unica e che ha richiamato l’attenzione di molti importanti operatori del settore nella capitale britannica.

La prima parte della manifestazione si è tenuta nel ristorante Rossodisera di Hampstead alla presenza di 150 ospiti. Poi all’Istituto Italiano di Cultura, dove la delegazione marchigiana ha tenuto una conferenza per presentare l’evento e la sua terra.

Dalle Marche sono giunti l’Assessore allo Sviluppo Turistico Etienn Lucarelli, il presidente della Confesercenti di Pesaro e Urbino e del Brodetto Fest Stefano Fiorelli, il Presidente della Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati Mirco Carloni. L’Ambasciata era rappresentata dal ministro Consigliere Vicario Riccardo Smimmo e l’istituto di Cultura dalla Direttrice Katia Pizzi.

Per il Circolo MIE (Movimento Italiano in Europa ) di Londra erano presenti il presidente avv. Valeriano Drago, il suo fondatore arch. Luigi Billé, membro anche del C.G.I.E. (Consiglio Generale degli Italiani all’Estero) e i consiglieri Radames Ravelli e Daniele Pace.
A tenere gli onori di casa è stato in particolare lo chef Carmelo Carnevale, presidente del ICC Italian Culinary Consortium e vicepresidente del MIE, che si è occupato personalmente della preparazione delle specialità marchigiane prima nel ristorante RossodiSera e poi all’Istituto di Cultura.

 

Articolo precedenteSakuu presenta la sua chimica delle celle per batterie Cypress™ al litio metallico e ad alta energia, per la produzione in licenza
Prossimo articoloListeria, mozzarella ritirata dai supermercati: ecco il lotto e la marca interessati

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here