6 febbraio: il primo town meeting italiano sul paesaggio

0
511

Castelnuovo Berardenga, Cortona, Orbetello, Piombino e Prato sono le cinque sedi del primo town meeting italiano sul paesaggio, che si svolgerà il prossimo 6 febbraio in Toscana. In queste cinque città toscane, paesaggisticamente emblematiche per i valori rurali e urbani del loro territorio, 150 cittadini estratti a sorte in ogni comune coinvolto saranno chiamati a discutere sui caratteri più importanti di un paesaggio, quelli da proteggere o da ricostruire e su che cosa fare per preservare (o ricostruire) la qualità del paesaggio in Toscana.
Il Town meeting del prossimo 6 febbraio – diretto dal garante della comunicazione per il PIT, Massimo Morisi – sarà, per i cittadini, un momento di partecipazione diretta al governo locale attraverso la discussione per piccoli gruppi e una votazione finale.
Appuntamento, quindi, per i cittadini sorteggiati a partecipare e per la stampa il prossimo 6 febbraio a partire dalle ore 9.30 nelle seguenti sedi:
– Castelnuovo Be! rardenga (presso la Sala Conferenze Centro Studi di Villa Chigi);
– Cortona (presso il Centro Convegni Sant’Agostino);
– Orbetello (presso la ex Sala del Consiglio comunale);
– Piombino (presso il Centro Giovani Fabrizio De Andrè);
– Prato (presso l’Urban Center).
Gli assessori all’urbanistica e territorio, Riccardo Conti, ed alle riforme istituzionali ed enti locali, Agostino Fragai, porteranno il loro saluto, dalle ore 09.30, all’apertura dei lavori nella seduta che si svolgerà a Prato.
I risultati della giornata saranno presentati il 19 febbraio 2010 in occasione degli “Stati Generali del Paesaggio”, presso il Cenacolo di Santa Apollonia a Firenze, un’occasione per riflettere sul tema alla presenza di esperti e delle autorità del Ministero dei Beni culturali e della Regione Toscana, organizzato in vista del decennale della stipula della Convenzione sul Paesaggio a Firenze e in coerenza con la concezione di paesaggio che la stessa convenzione sancisce.

Francesca Calonaci
Toscana Notizie

Articolo precedenteAlemanno propone riforma Polizia Municipale, la risposta di Soldà
Prossimo articoloItaliani rapiti, ultimatum di Al Qaeda

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here