Assemblea per la Pace, la Terra e la Dignità

Un nuovo partito di sinistra o l'inizio di un nuovo movimento multipolare italiano?

0
678

by Riccardo Cacelli
Londra – Oggi a Roma si terra’ l’Assemblea per la Pace, la Terra e la Dignità.

Come anticipato nel corso del programma di approfondimento politico “Otto e mezzo”, il giornalista ha ribadito che si tratta di una “iniziativa collettiva, che non è una lista Santoro ma che prende corpo da un appello fatto da Raniero La Valle e Michele Santoro. L’obiettivo è quello di fare in modo che nella prossima campagna per le elezioni europee la guerra non sia un argomento secondario. Siamo convinti che se non entriamo in campo noi gli altri partiti, compresi quelli più sensibili al tema, non parleranno di quella che è la principale ragione di ciò che sta succedendo in Europa, cioè la guerra”.

Sul suo sito Santoro ha scritto che “In Assemblea saranno messi ai voti la proposta della presentazione di una lista per le elezioni europee e un programma con l’indicazione di alcuni punti programmatici da approfondire nei prossimi mesi. Non ci sentiamo in competizione con i partiti esistenti ma vogliamo porre al centro di un appuntamento elettorale importante la necessità assoluta per l’Europa di uscire dalla guerra. È la precondizione per la costruzione di un mondo nuovo che riprenda la strada del disarmo e rimetta al centro della politica la dignità di ogni persona e la salvezza dell’ambiente in cui viviamo. Una grande sfida che ha assolutamente bisogno della tua partecipazione e di quella di tanti. Riapriamo il nostro cuore alla speranza!”

La domanda soge spontanea: quindi oggi nasce un nuovo partito di sinistra o l’inizio di un nuovo movimento multipolare italiano?

A parer mio il nuovo partito apparira’ piu’ come un nuovo partito della sinistra classica lungi dall’interpretare i reali bisogni e le tendenze politiche che stanno emergendo nel resto del Mondo, ma non in Europa o nell’Occidente.

Santoro si e’ dichiarato multipolarista. Vedremo.
Certo e’ che  il tema del giorno, il nuovo ordine mondiale multipolare, che in tutto il Mondo sta avanzando velocemente viene escluso nel dibattito politico italiano.

A danno dell’Italia, degli italiani e dei loro interessi nazionali.
A quando un dibattito sul questo tema?

Riccardo Cacelli
r.cacelli@cacelli.com

Articolo precedenteProtetto: prov password
Prossimo articoloRAID DELL’ETNA 2023, VINCE LA COPPIA MAZZOLENI-GOTTI: A CATANIA LA PREMIAZIONE E L’ARRIVEDERCI
Business Advisor in Advanced Air Mobility and Urban Air Mobility, Unconvetional Marketing, Blue Ocean Strategy www.cacelli.com r.cacelli@cacelli.com

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here