Aria Hotels ha annunciato l’intenzione di costruire e gestire quattro vertiport in tutta la Grecia

Questo progetto infrastrutturale mira non solo a semplificare i viaggi, ma anche a stimolare la crescita economica nei settori dell’aviazione e del turismo greco.

0
116
Beta-Technologies

Londra – Aria Hotels, una filiale del Gruppo Libra, ha appena annunciato l’intenzione di costruire e gestire quattro vertiport in tutta la Grecia per facilitare lo spiegamento di aerei eVTOL.

Questa iniziativa, parte di un investimento di 50 milioni di euro, mira a migliorare la connettività all’interno della regione e promuovere il turismo sostenibile.

I nuovi vertiport saranno strategicamente posizionati ad Atene, nel sud della terraferma e nelle isole dell’Egeo, supportando il fiorente settore della mobilità aerea urbana.

Aria Hotels, riconosciuta per il suo portafoglio di circa 70 boutique in tutta la Grecia, gestirà anche 10 aerei Alia eVTOL noleggiati da Beta Technologies attraverso un accordo con LCI, un’altra filiale del Gruppo Libra. Nel 2022, LCI ha effettuato depositi per 125 aerei Alia 250 eVTOL di Beta, che prevede di aggiungere al suo portafoglio di leasing.

Si prevede che i vertiport in Grecia includano stazioni di ricarica elettrica e aree relax per i passeggeri, richiedendo uno spazio minimo e riducendo l’impatto ambientale rispetto alle tradizionali infrastrutture aeree. Si prevede che questo sviluppo migliorerà l’accessibilità delle numerose destinazioni turistiche della Grecia.

Makis Pantazatos, CEO di Aria Hotels, ha sottolineato l’allineamento del progetto con l’impegno dell’azienda per la sostenibilità. “Migliorare la connettività e offrire esperienze di viaggio uniche attirerà più visitatori. Aria è orgogliosa di incentivare il turismo e creare posti di lavoro in tutta la Grecia, promuovendo al contempo la sostenibilità”.

“Con la costruzione di questa infrastruttura vitale, – ha proseguito Makis Pantazatos – siamo orgogliosi di realizzare investimenti unici nel loro genere per consentire alla Grecia di beneficiare delle nuove tecnologie a sostegno dell’ecoturismo”

Questo progetto creera’ nuovi posti di lavoro ed offrira’ opzioni di viaggio più efficienti sia per i turisti che per la gente del posto.

Riccardo Cacelli
– Senior Advisor “Advanced Air Mobility Institute of Boston” (Usa)
– Member of “EASA Community Network”
contact: r.cacelli@uam-vertiports.com

Articolo precedenteMeno malaria in Africa con il clima che cambia
Prossimo articoloJulian Lennon presenta a Venezia una raccolta inedita di fotografie: “Whispers – A Julian Lennon Retrospective”
Business Advisor in Advanced Air Mobility and Urban Air Mobility, Unconvetional Marketing, Blue Ocean Strategy www.cacelli.com r.cacelli@cacelli.com

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here