Guerra a Gheddafi, una nuova strage dei suoi uomini

0
1548

I cadaveri carbonizzati dentro l'edificio
D’accordo che guerra è guerra. Ma a tutto c’è un limite. Oggi si apprende di una nuova strage compiuta dai fedelissimi di Gheddafi in fuga. Circa 170 prigionieri sono stati uccisi e i cadaveri bruciati nei pressi della sede della 32° brigata, sulla strada tra il centro di Tripoli e l’aeroporto cittadino.

Nell’edificio, informa l’inviato dell’Ansa, gli scheletri si contano a decine, mentre all’esterno i cadaveri non carbonizzati hanno mani e piedi legati.

I miliziani del Cnt conquistano intanto Ben Jawad e continuano ad avvicinarsi alle porte di Sirte. Mancano solo 30 km.

Articolo precedenteGheddafi, accusato di stupro da 5 “amazzoni” della sua Guardia Scelta
Prossimo articoloIsola d’Elba, “Il concerto del silenzio”. Ma dei musicisti per l’intolleranza verso qualsiasi forma di intrattenimento

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here