La Cina rivela i veri dati sull’epidemia da coronavirus: INTERVISTA ESCLUSIVA AL QUOTIDIANO CAIXIN

0
719

Nella giornata di ieri il quotidiano cinese Caixin ha confermato che per la prima volta la Cina ha rivelato i veri dati sui casi di coronavirus. Il numero totale dei contagi supera 800.000 e il bilancio delle vittime supera 39.000 (nel seguente link trovate l’articolo pubblicato dal quotidiano cinese). Le aziende devono affrontare ostacoli nel riavvio delle operazioni e gli economisti cinesi chiedono al governo di dare denaro direttamente alle famiglie a basso reddito. Abbiamo effettuato un’intervista via email al quotidiano Caixin, dove a risponderci è stata la scrittrice e blogger Fang Fang, che ha espresso la sua opinione sulla pandemia e sugli effetti a lungo termine che quest’ultima potrebbe avere sull’economia cinese e non solo.

Qual è l’infezione asintomatica del nuovo coronavirus?

“L’Infezione asintomatica di New Coronavirus (di seguito denominata infezione asintomatica) si riferisce a coloro che non hanno sintomi clinici rilevanti, come febbre, tosse, mal di gola e altri sintomi e segni che sono auto-percepibili o identificabili dal punto di vista clinico. Persone positive. L’infezione asintomatica può essere divisa in due situazioni: una è che la persona infetta ha un test dell’acido nucleico positivo e dopo 14 giorni di periodo di incubazione non ci sono sintomi o segni che possono essere percepiti o riconosciuti clinicamente e sono sempre asintomatici; Il test sull’acido nucleico della persona infetta era positivo e non c’erano sintomi e segni auto-percettibili o identificabili dal punto di vista clinico al momento del campionamento, ma poi c’erano alcune manifestazioni cliniche, cioè uno stato di “infezione asintomatica” nel periodo di incubazione.

In secondo luogo, i requisiti della Cina per la prevenzione e il controllo dei pazienti asintomatici con nuovi coronavirus la Commissione nazionale per la salute e la salute ha pubblicato il “Piano di prevenzione e controllo della polmonite per l’infezione da nuovo coronavirus” (Terza edizione) il 28 gennaio. Incluso nella gestione della prevenzione e del controllo, nel successivo processo di revisione, sono stati proposti requisiti specifici per la segnalazione e la gestione delle infezioni asintomatiche. Tutti i tipi di istituzioni mediche e sanitarie a tutti i livelli rilevano infezioni asintomatiche e devono riferire direttamente alla rete entro 2 ore. A livello di contea (distretto), l’agenzia di controllo delle malattie ha completato l’indagine sul caso entro 24 ore dopo aver ricevuto il rapporto di infezione asintomatica, ha condotto la registrazione dei contatti ravvicinati in modo tempestivo e ha riferito tempestivamente il questionario del caso o il rapporto di indagine attraverso il sistema informativo di gestione del rapporto sulle malattie infettive. Le persone con infezione asintomatica dovrebbero essere messe in quarantena per 14 giorni in linea di principio, in linea di principio coloro che sono stati messi in quarantena per 14 giorni e hanno due test consecutivi di acido nucleico negativo (intervallo di campionamento di almeno 24 ore) possono essere rilasciati dalla quarantena; se il test dell’acido nucleico è ancora positivo, continuare a mettere in quarantena la medicina osservazione. Se si verificano manifestazioni cliniche durante l’osservazione medica di isolamento, devono essere prontamente riferite a casi confermati per il trattamento standardizzato. Sono inoltre necessari stretti contatti di infezione asintomatica per 14 giorni di osservazione medica di isolamento centralizzato”.

Come si possono trovare le persone con infezione asintomatica? Quanti casi di infezioneasintomatica sono stati finora trovati in Cina?

“Al momento, troviamo principalmente attivamente infezioni asintomatiche attraverso i seguenti metodi: primo, rilevazione attiva durante l’osservazione medica di contatti ravvicinati di nuovi casi di polmonite da coronavirus; in secondo luogo, rilevazione attiva nelle indagini sulle epidemie a grappolo; I casi di polmonite da virus coronarico vengono attivamente rilevati durante il monitoraggio della fonte di infezione, in quarto luogo, alcune persone con anamnesi di viaggio e storia di residenza in aree in cui i nuovi casi di polmonite da coronavirus domestico e straniero continuano a diffondersi vengono testati attivamente.A partire dalle 24:00 del 30 marzo 2020, ci sono state 1.541 infezioni asintomatiche sotto osservazione medica, di cui 205 sono state importate all’estero”.

La persona infetta asintomatica è infettiva?

“Secondo i dati di sorveglianza degli stretti contatti effettuati dal paese e da alcune province, vi sono casi di seconda generazione di contatti stretti di infezioni asintomatiche e da indagini epidemiologiche è emerso che singoli focolai di cluster causati da infezioni asintomatiche hanno un campione di piccole dimensioni. Lo studio ha dimostrato che la carica virale nei campioni respiratori da infezioni asintomatiche non era significativamente diversa da quella dei casi confermati. Sulla base dell’attuale sorveglianza e ricerca, l’infezione asintomatica è contagiosa, ma la durata dell’infezione, il grado di infettività e la modalità di trasmissione devono essere ulteriormente studiati scientificamente. Alcuni esperti ritengono che, in considerazione dell’infezione asintomatica, i campioni di acido nucleico respiratorio possano rilevare acidi nucleici patogeni, ma poiché non ci sono sintomi clinici come tosse e starnuti, la possibilità che agenti patogeni escreti dall’organismo per causare la trasmissione è relativamente inferiore a quella dei casi confermati. Valutazione del rischio di infezione asintomatica e sua prevenzione e controllo infection L’infezione asintomatica è a rischio di trasmissione. La prima è la natura nascosta della trasmissione. Le persone infette asintomatiche non hanno sintomi e segni evidenti, è difficile da trovare nella popolazione e la trasmissione causata da essa è difficile da prevenire. Il secondo è la soggettività dei sintomi. Le persone con sintomi lievi o atipici possono pensare di non essere infettate dal nuovo virus della corona e non prendere l’iniziativa di andare in un istituto medico per il trattamento, che è difficile trovare nella diagnosi e nel trattamento quotidiani. Il terzo è i limiti della scoperta. A causa del periodo di rilevazione, è difficile trovare tutte le infezioni asintomatiche mediante test dell’acido nucleico e metodi sierologici. Le infezioni asintomatiche esistenti sono principalmente attivamente vagliate da stretti contatti del caso, indagini sulla fonte dell’infezione, indagini epidemiche aggregate e Il rilevamento attivo del personale in aree ad alto rischio ha riscontrato che alcune infezioni asintomatiche sono difficili da rilevare.
A tal fine, è necessario evidenziare il monitoraggio delle infezioni asintomatiche, aumentare gli sforzi di screening in modo mirato ed espandere l’ambito di rilevazione per chiudere contatti, aree chiave e popolazioni chiave di casi e infezioni asintomatiche che sono state rilevate. Una volta individuate le infezioni asintomatiche, il rigoroso isolamento e l’osservazione medica devono essere rigorosamente implementati in conformità con i requisiti delle “Quattro mattine”, e l’osservazione medica dell’isolamento dovrebbe essere implementata anche per stretti contatti.
Poiché alcune infezioni asintomatiche sono sempre asintomatiche, la prevenzione e il controllo reali non possono prendere la rilevazione e l’isolamento delle infezioni asintomatiche come misura principale.”

Come prevenire e controllare le persone infette asintomatiche nel passaggio successivo?

“Il primo è migliorare i programmi di prevenzione e controllo. Prelevare rapidamente una certa proporzione di campioni nelle aree chiave dell’epidemia, svolgere indagini e analisi epidemiologiche delle infezioni asintomatiche, migliorare le misure di prevenzione e controllo, rivedere e migliorare i programmi di prevenzione e controllo e i programmi di diagnosi e trattamento e rispondere scientificamente ai rischi di infezione causati dalle infezioni asintomatiche e frenarli Può formare nuovi focolai.

Il secondo è aumentare lo screening e il monitoraggio. Sono stati compiuti sforzi mirati per aumentare lo screening ed espandere la portata dei test per chiudere contatti, aree chiave e popolazioni chiave di casi e casi con infezione asintomatica. Insieme alla reale situazione di ripresa del lavoro e ripresa della produzione, rafforzeremo il monitoraggio di città chiave, popolazioni chiave e luoghi chiave per scoprire i pericoli nascosti nella massima misura possibile. Fare un buon lavoro nel prevenire l’ingresso e l’uscita transfrontaliera di epidemie e condurre test dell’acido nucleico su tutti gli immigrati. Dopo che è stata rilevata un’infezione asintomatica, un’indagine epidemiologica viene condotta in modo tempestivo, la fonte viene identificata e le informazioni vengono rese trasparenti.

Il terzo è quello di rafforzare la gestione e il trattamento. Una volta rilevata l’infezione asintomatica, è necessario attuare rigorosamente l’isolamento e la gestione medica in conformità con i requisiti del “Four Morning”, e anche i contatti medici stretti devono essere implementati per l’isolamento. I sintomi si sono verificati durante la quarantena e sono stati immediatamente trasferiti a istituti medici designati per il trattamento.

Il quarto è rafforzare la difesa e il controllo del gruppo. Aderire alla combinazione di gruppo e specialisti, aumentare la diffusione delle conoscenze scientifiche sulla prevenzione delle epidemie, guidare il pubblico nella protezione scientifica, condurre una formazione approfondita e migliorare le capacità di prevenzione e controllo e i livelli di personale di controllo delle malattie di base, personale medico e operatori della comunità. Dal 1 ° aprile, i rapporti, i risultati e la gestione delle persone infette asintomatiche saranno pubblicati nella notifica epidemica e una risposta tempestiva alle preoccupazioni sociali”.

Come fare la protezione personale?

“Il pubblico dovrebbe rafforzare l’autoprotezione e la consapevolezza della salute e della civiltà, rafforzare l’igiene ambientale e la protezione dell’igiene personale, sviluppare il lavaggio delle mani, indossare maschere per il viso, prestare attenzione all’igiene delle mani, tagliatelle da un metro, ventilazione delle finestre, pulizia e disinfezione, condivisione dei pasti e ridurre il numero di persone che si radunano quando si ammalano. E comportamenti scientifici come indossare una maschera. È necessario condurre ampiamente una campagna patriottica sulla salute e diffondere le conoscenze sulla salute a ogni famiglia e individuo nel concetto di proteggere se stessi e la salute degli altri, formando buone abitudini sanitarie e uno stile di vita civile e sano, verde e rispettoso dell’ambiente e migliorando la salute mentale. E livelli di alfabetizzazione sanitaria. Se non è necessario farsi prendere dal panico dopo un test di acido nucleico positivo, è necessario collaborare attivamente con le istituzioni mediche e sanitarie per effettuare il monitoraggio della salute e isolare le osservazioni mediche, riferire in tempo dopo sintomi come febbre e tosse e accettare istituzioni mediche per diagnosi e trattamenti standardizzati”.

Articolo precedenteCoronavirus, Regno Unito: morto un 13enne senza malattie pregresse
Prossimo articoloPrimi due casi positivi al coronavirus a Villafranca Tirrena

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here