I problemi nelle coppie: la gelosia

Consulenza del dott. Sergio Audenino, Psicoterapeuta, Assistente Universitario e Membro della Scuola Psicoanalitica.

0
458

by Luisa Costa
Genova – L’incontro con il dott. Audenino è più che mai indicato in un periodo difficile per tante coppie con relativi fatti gravi e che mai avremmo voluto vedere.

La gelosia nella coppia ed il relativo senso di possesso dell’altro è un fatto vecchio che determina conseguenze diverse e a volte drammatiche.
Tutti gli psicoterapeuti ne parlano con serietà  e si preoccupano delle conseguenze possibili fino ai casi estremamente gravi riportati sui quotidiani.
Non si può  “incasellare” la gelosia in una singola forma standard: è  chiaramente affermazione che gelosia significhi possesso e dominio dell’altro.
Ma questo non è amore: il geloso vuole la conferma  della sua posizione.
Non è relazione d’amore se c’è una forte gelosia.
In coppia la persona gelosa può indurre il distacco dell’altro che lo attua per difesa.
Esiste una gelosia perfetta: è  quella per la tutela del rapporto ed è  solo manifesta.
Mentre la gelosia imperfetta è solamente possesso che danneggia chi la riceve e l’atto di  dominio continuo può  far impazzire.
Su questo concordano i vari psichiatri e lo erano in passato Hegel o Bronte ed altri loro colleghi.
Risulta positiva solo quella gelosia misurata che vuole far capire al partner ciò che si prova a tutela del rapporto.
Hegel affermava che in alcune coppie si attua un legame stretto tra  vittima e carnefice.
Il dott. Audenino sottolinea quanto sia necessario proteggere la relazione da parte di entrambi i componenti affinché non diventi tossica.
È  necessario accettare l’altro e sottolinea accettare non è rassegnarsi.
La forma gelosa comprende ogni cosa e il partner che la riceve dovrebbe sempre discolparsi: ciò  determina reazioni variabili.
Tutti gli psicoterapeuti ribadiscono che la gelosia è esplicazione di insicurezza.
La gelosia morbosa determina comportamenti inaccettabili.
Troppo spesso si assiste a preoccupazione e rabbia per ipotetica infedeltà del partner.
A volte si parte da fatti irrilevanti che gravano considerevolmente su chi li riceve accusato senza seri motivi.
Negli incontri terapeutici è  quasi sempre evidenziato un rapporto instabile nella famiglia della persona gelosa.
Normalmente la donna gelosa (o l’ uomo) necessità una cura di sé  stesso, un migliore rapporto con la famiglia e lo sviluppo di uno spazio di ascolto.
E quando un partner è accusato e ingiustamente la risposta necessita essere con la massima calma ignorando le accuse formulate, ma rispondendo ad esse con domande formulate del tipo:” attenta “, “guardati  bene dentro“, “come sei  diventata così?“, “quali rapporti hai sviluppato con gli altri?“.
È  quantomai necessario lasciar parlare del passato il partner che accusa e ascoltarlo con calma.
Luisa Costa 
Articolo precedenteAl via AEM Elements™: un nuovo standard nella preparazione e nella risposta alle catastrofi naturali
Prossimo articoloLa reale situazione economica italiana. Il debito pubblico inarrestabile

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here