La Russia espelle 60 diplomatici Usa dopo il caso Skripal

Decisa anche la chiusura del Consolato di San Pietroburgo

0
91

Mosca ha annunciato l’espulsione di 60 diplomatici Usa in risposta alla decisione americana di espellere un uguale numero di diplomatici russi per il caso Skripal. Lo riferisce il ministro degli Esteri russo Serghiei Lavrov. “In questi minuti l’ambasciatore Usa John Huntsman è stato invitato al nostro ministero, dove il mio vice Serghiei Riabkov gli sta esponendo il contenuto delle misure di risposta nei riguardi degli Usa. Esse includono l’espulsione dei diplomatici e la decisione di revocare l’assenso per il funzionamento del consolato generale Usa di S.Pietroburgo”.
La Russia ha deciso di chiudere il consolato Usa a San Pietroburgo in risposta alla misura americana di chiudere il consolato russo a Seattle per il caso Skripal. Lo ha annunciato il ministro degli Esteri russo, Serghiei Lavrov, aggiungendo che saranno espulsi lo stesso numero di diplomatici americani e occidentali dei russi allontanati.