Badanti, carcere per false dichiarazioni

0
818

Rischia il carcere da 1 a 6 anni chi presenta false dichiarazioni per la regolarizzazione di colf e badanti.
E’ questa una delle novità dell’emendamento del Governo per la regolarizzazione di questo tipo di lavoratori presentato al decreto anti-crisi in discussione nelle commissioni Bilancio e Finanze della Camera.
Confermato il costo della regolarizzazione che può essere richiesta da datori di lavoro italiani o stranieri lungo-soggiornanti è di 500 euro per ciascun lavoratore.

Articolo precedenteProcesso Sandri, il padre: “Lo Stato mi deve giustizia”. Ma c’è ancora tanto odio e voglia di vendetta
Prossimo articoloRiforma Alfano, Csm: “E’ anticostituzionale”

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here