PRESIDENTE KOSOVO ACCOLTA NEL SALOTTO DIFFUSO

0
237

L’eredità, il valore attuale e la prospettiva del patrimonio identitario e distintivo arbëreshë così come quello di ogni altra analoga minoranza linguistica o di altre aree del Mediterraneo ha bisogno di nutrirsi progressivamente di slanci ideali, di visioni progettuali ma anche di autentica capacità di coinvolgimento e di costruzione quotidiana di relazioni sane, durature, di qualità, di peso e proiezione internazionale.
È quanto ha dichiarato il Sindaco Antonio Pomillo nel corso della visita ufficiale ieri (giovedì 13 aprile) della Presidente del Kosovo KVjosa Osmani Sadriu nel Salotto Diffuso di Vakarici.
Il Primo Cittadino ha accompagnato il Capo di Stato alla scoperta del prestigioso Museo permanente del Costume Arbëreshë, uno dei marcatori identitari del borgo e, insieme a papàs Elia Hagi, parroco di Vaccarizzo Albanese, anche alla Chiesa di S. Maria di Costantinopoli in Piazza Pasquale Scura (già Ministro di Grazia e Giustizia del Regno d’Italia al quale si deve la celebre formula giuridica l’Italia una e indivisibile) e nelle vie del caratteristico centro storico.
Dichiaratasi molto colpita dai beni ammirati, soddisfatta e contenta dell’accoglienza riservatale dalla comunità e dalle istituzioni, la Presidente da dato appuntamento in Kosovo al Sindaco Pomillo che ha ribadito la stima e l’apprezzamento dell’Amministrazione Comunale per la qualità, il prestigio ed il messaggio sotteso alla sua missione in Calabria.

Articolo precedenteAperte le iscrizioni al Festival delle Relazioni Pubbliche di FERPI
Prossimo articoloLibrino, la grande festa per inaugurare la Porta delle Farfalle nel segno della legalità

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here