PRESIDENTE KOSOVO CHIUDE MISSIONE A S.GIORGIO A.

0
307

Tutta l’Arbëria e con essa l’intera Calabria non possono che essere soddisfatteanzi tutto per la condivisione di valori e sentimenti, di vicinanza e di comune visione del futuro di cui si è resa protagonista la Presidente della Repubblica del Kosovo Kvjosa Osmani – Sadriu, la cui missione istituzionale nella nostra regione abbiamo avuto l’onore ed il piacere di vedere concludere lo scorso giovedì 13 aprile a San Giorgio Albanese.
È quanto dichiara il Sindaco Gianni Gabriele esprimendo sincera emozione a nome suo personale, dell’Amministrazione Comunale e della comunità per il fatto che l’importante tappa del Capo di Stato kosovaro si sia conclusa proprio nel comune di Mbuzat (dal nome arbëreshë del capo albanese che vi condusse i compatrioti di nome Busa), con un bel momento di confronto, di scambi e di relazioni probabilmente più spontaneo, meno formale e diretto di tutti quelli precedenti, per l’essersi svolto a tarda sera ed al termine di un lungo, intenso e articolato programma ufficiali di incontri in tutti i territori.
La Presidente è stata accolta dalla Banda Musicale della Città prima di essere accompagnata in visitanell’elegante Sala Consiliare cittadina dove si trovano maestosi dipinti del pittore albanese Petrit Ceno, dedicati alla venuta degli Albanesi in Italia.
Dichiaratasi molto colpita dalla bellezza fisica e spirituale di una terra così ricca e forte di identità e prospettive, soddisfatta e contenta dell’accoglienza riservatale dalla comunità e dalle istituzioni, accompagnata anche dall’assessore regionale alle minoranze linguistiche Gianluca Gallo, la Presidente Kvjosa Osmani – Sadriu si è fermata a cena a San Giorgio Albanese, con tutti i sindaci dei cinque comuni arbëreshë del territorio, degustando un paniere di esperienze enogastronomiche autentiche.

Articolo precedenteVini, Il Consorzio Terre di Cosenza dop coinvolge anche gli Istituti alberghieri
Prossimo articoloMattinata di educazione civica e di richiamo al valore sociale, culturale ed economico del ritorno manageriale e professionale alla terra

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here