“Passione da Cultivar”, ecco il docuspot ideato e realizzato dal Consorzio Olio di Calabria Igp

0
136

Per diffondere una corretta informazione rispetto alle caratteristiche delle cultivar autoctone calabresi e alle loro qualità uniche, il Consorzio Olio di Calabria Igp ha ideato e realizzato un bellissimo docuspot.
Come? Alcuni produttori parlano di cultivar autoctone calabresi illustrandone le caratteristiche principali, accompagnati dal campione di tutti pluripremiato Giovanni Tocci e dal presidente Massimino Magliocchi.
Si parla di Ottobratica, Carolea, Dolce di Rossano, Cassanese e Roggianella. Gli intervistati invece sono Mimmo Fazari (Olearia San Giorgio), Renato Pata (Olio Pata), Francesco Brogna (Olio Brogna), Pietro Lento (Olio Lento), Pierfrancesco Conforti (Azienda Agricola San Biase).

Scenari meravigliosi, luoghi e immagini corredate dai commenti dei produttori e dalle “lavorazioni” degli ulivi. Cosa sono le cultivar, quante sono, come e cosa scegliere, che tipo di lavorazione e cosa aspettarsi nella scelta, anche personale e soggettiva, dell’olio.

Il testimonial Tocci ed il presidente Magliocchi, in chiusura, che raccontano delle abitudini alimentari, della dieta mediterranea e dell’utilizzo, immancabile, del buon Olio di Calabria Igp in ogni passo della vita, prima ancora che della tavola. L’importanza del consumo quotidiano dell’olio che vuol dire “salute, benessere e addirittura elasticità dei movimenti”, come nel caso di Tocci, orgoglio italiano ed orgoglio calabrese.

“Una Calabria che produce tesori come l’olio e campioni come il nostro Giovanni. L’abbinamento salute e sport è d’altronde il nostro leitmotiv da tanto tempo. Ci crediamo e portiamo avanti, insieme a tutti i produttori, la nostra identità e soprattutto la qualità indiscutibile dell’olio igp delle nostre terre”, il messaggio, nello spot, del presidente Magliocchi.

Articolo precedenteColdiretti Calabria: delegazione di agricoltori calabresi in piazza a Bruxelles il 26 febbraio
Prossimo articoloArrow Electronics promuove i progetti di robotica per attrarre giovani donne

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here