Teatro Ragazzi: Prosegue la rassegna Storie sotto agli alberi al Teatro Villa Pamphilj

0
85

Ancora felici per il successo di IMMAGINA, il Festival internazionale di Teatro di Figura di Roma (tutto esaurito in tutti gli spettacoli e tutti i laboratori), il Teatro Villa Pamphilj è pronto per l’inizio della rassegna di Teatro Ragazzi “Storie sotto agli alberi” da sabato 1° giugno a domenica 24 luglio, negli spazi all’aperto del teatro, con favole, storie e racconti antichi e moderni narrati da cantastorie capaci di incantare il giovane pubblico con parole, oggetti e immagini amati anche dai grandi. Tutti gli spettacoli andranno in scena alle ore 17.30, tranne quello di domenica 30 giugno previsto alle 11. L’ingresso è di 7 euro. È consigliata la prenotazione.
Dedicato ai più giovani anche il Centro estivo teatrale “Teatro è Natura” organizzato dal Teatro Verde, che torna a Villa Pamphilj dal 10 giugno fino al 2 agosto e dal 26 agosto fino al 13 settembre. Dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 16.30, bambini e ragazzi dai 4 ai 13 anni troveranno tanti nuovi amici di età diverse per una vacanza speciale tra musica, natura, burattini, libri, arte e avventura giocando con le storie, con la fantasia e con l’immaginazione. Un gioco lungo 5 giorni per costruire insieme uno spettacolo, immersi nella villa più bella d’Europa, esplorando i mestieri del teatro. Il tema di quest’anno è “GRANDI IMPRESE da Marco Polo a Guglielmo Marconi”: ogni settimana si andrà alla scoperta di una grande impresa o di un personaggio che ha cambiato il corso della storia dell’umanità. E venerdì, tutti in scena per lo spettacolo conclusivo che, di settimana in settimana, trarrà l’ispirazione da scoperte e invenzioni geniali, imprese folli e viaggi avventurosi. (informazioni teatroverderoma@gmail.com tel. 065882034)
IL PROGRAMMA DI “STORIE SOTTO AGLI ALBERI”. Si parte il 1° giugno ore 17.30 con Papero Alfredo di Simone Guerro e Daria Paoletta della Compagnia Teatro Giovani Teatro Pirata di Serra S.Quirico. Una storia divertente che racconta del rapporto tra vecchio e nuovo, tra babbi e figli: generazioni destinate ad amarsi, sfidarsi, e rincorrersi per l’eternità. Età consigliata: dai 4 ai 10 anni
Il 15 giugno è la volta de Gli anatroccoli di e con Silvano Antonelli della Compagnia Stilema-UnoTeatro di Torino. Tra papere e occhiali, strumenti musicali, divertenti e poetiche suggestioni, lo spettacolo cerca di emozionare intorno all’idea che tutti, ma proprio tutti, possano cercare di rendere le debolezze, le differenze e le unicità di cui ognuno è portatore, una forza. Età consigliata: 3-10 anni
Il 16 giugno in scena Maldanno, storie che curano di Flavia Valoppi, Alessio Tessitore, Isabella Micati della Compagnia Florian Metateatro di Pescara. Quattro storie, liberamente ispirate dai testi di autori italiani di grande maestria. Età consigliata: dai 5 anni in su
Si prosegue il 22 giugno con Il drago a sette teste di Enrico Spinelli della Compagnia Pupi di Stac di Firenze. Le storie del giovane pescatore Gianni che, assieme ai suoi fratelli e al cane Carlino, affronta avventure piene di imprevisti e sorprese. Età consigliata: dai 4 ai 10 anni.
Il 23 giugno, poi, Nel regno di Oz di Giovanna Facciolo della Compagnia I Teatrini di Napoli con Adele Amato de Serpis, Alessandro Esposito, Monica Costigliola, Valentina Carbonara. Quattro streghe, quattro punti cardinali e una casetta piccina, che, dopo un terribile uragano, è atterrata proprio nel mezzo del grande parco di Villa Pamphilj che, questa volta, diventerà per noi, il regno di Oz. Età consigliata: 5-10 anni
Il 29 giugno: Biancaneve di e con Giancarlo Vulpes e Ada Mirabassi, la nuova produzione della Compagnia Tieffeu di Perugia in cui grandi libri fanno da cornice alla storia, dove gli scenari si aprono a pop up e danno vita alle ambientazioni e alle figure da tavolo. Età consigliata: dai 4 anni in su
Il 30 giugno alle ore 11 con Creature alate di Andrea Calabretta, una co-produzione Teatro Verde di Roma – I Guardiani dell’Oca di Tollo. Uno spettacolo itinerante in quattro tappe; ogni tappa un pezzo della storia che si costruisce come un puzzle per arrivare alla soluzione finale. Tra misteri, canzoni, costumi meravigliosi (di Santuzza Calì) e personaggi incredibili, il pubblico viene trascinato in un mondo fantastico. Uno spettacolo in cui il pubblico è il vero protagonista. Età consigliata: dai 4 anni in su, famiglie
Il Teatro Villa Pamphilj, con la direzione artistica di Veronica Olmi, è parte del sistema Teatri in Comune di Roma Capitale – Assessorato alla Cultura con il coordinamento gestionale di Zètema Progetto Cultura
Per informazioni e prenotazioni:
Teatro Villa Pamphilj Largo 3 giugno 1849 | 00164 Roma
(ingresso Via di San Pancrazio 10 – P.zza S. Pancrazio 9/a)
Orari segreteria: dal martedì alla domenica dalle 10 alle 18
tel 06 5814176 – scuderieteatrali@gmail.com
Ingresso Storie sotto agli alberi: 7 euro (consigliata la prenotazione)

Articolo precedenteIl 30 giugno, a Rende, secondo convegno regionale sulle “competenze infermieristiche in Nefrologia
Prossimo articoloSpeakUp: evento finale giovedì all’Unical per il progetto di Entropia finanziato dalla Commissione Europea

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here