Usa 2024, il presidente Biden tra “defaiance” e appuntamenti importanti

0
95

RICHMOND (VA) – Cresce l’attesa per il dibattito televisivo sulla Cnn tra il presidente Joe Biden e il candidato repubblicano Donald Trump che avrà luogo il 27 giugno. Intanto è stato reso noto il regolamento in vigore per garantire un confronto equilibrato e civile. I microfoni dei due sfidanti saranno accesi solamente nel momento in cui toccherà loro parlare, mentre le interruzioni pubblicitarie previste saranno solamente due.

I due candidati a confronto non potranno inoltre interagire con lo staff delle rispettive campagne e non potranno portare appunti, anche se entrambi avranno a disposizione carta e penna e una bottiglietta d’acqua. A moderare il confronto senza pubblico tra Biden e Trump saranno Jake Tapper e Dana Bash.

Intanto l’agenda del presidente Biden è stata piuttosto fitta in queste ultime settimane, con il viaggio in Europa per l’anniversario dello sbarco in Normandia, che ha preceduto la visita di Stato in Francia. Dopo i vertici con il presidente francese Emmanuel Macron e il leader ucraino Volodymyr Zelensky, il presidente ha fatto un breve rientro a Washington per ospitare alla Casa Bianca il concerto del Juneteenth, la festa federale degli Stati Uniti che commemora la liberazione degli schiavi afroamericani. Infine la scorsa settimana Biden è tornato nuovamente in Europa per il G7 che si è svolto in Puglia.

Il prossimo evento importante nell’agenda del presidente sarà il vertice della Nato a Washington, previsto dal 9 all’11 luglio per celebrare il 75esimo anniversario dell’alleanza atlantica. Per l’occasione saranno presenti nella capitale degli Stati Uniti tutti i leader dell’Organizzazione.

Nella raccolta fondi che è stata organizzata a Los Angeles nella serata di sabato il presidente Biden è riuscito ad ottenere oltre 30 milioni di dollari per la sua campagna. All’evento hanno preso parte l’ex presidente Barack Obama e alcune stelle di Hollywood tra cui Julia Roberts e George Clooney.

Per l’occasione Obama ha elogiato il lavoro fatto in questi quattro anni dall’amministrazione Biden. Intanto in questi giorni non sono passati inosservati i momenti di “defaiance” da parte del presidente. Uno di questi risale proprio al concerto del Juneteenth, dove un video lo ritrae immobilizzato mentre tutti gli altri intorno a lui, compresa la vicepresidente Kamala Harris, sono intenti a ballare.

Hanno fatto scalpore anche altri due video durante il G7 in Puglia, dove il presidente Biden, al termine di una esibizione paracadutistica dell’Esercito, si è distratto, allontanandosi dagli altri leader, con Giorgia Meloni che è dovuta intervenire per riportarlo in gruppo.

Infine, sempre nel contesto del G7, hanno fatto discutere anche le immagini del presidente Biden che ha chiuso gli occhi per qualche secondo mentre Andrea Bocelli cantava il brano “Nessun dorma” di Giacomo Puccini. Sono tutti episodi che fanno sorgere dubbi da parte di diversi elettori, che iniziano ad avere delle riserve sulla lucidità di Biden e sulla possibilità che quest’ultimo possa governare il Paese per altri quattro anni.

 

Articolo precedenteRiassunto: Il platino è ora qualificato per i clienti sulla piattaforma di stampa 3D basata sulla tecnologia Binder Jet per il Desktop Metal Production System da Legor
Prossimo articoloRicerca “State of Warehouse Operations”: retention del personale, problemi di gestione di canali diversi e tecnologia obsoleta sotto i riflettori

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here