MILANO. RIGENERAZIONE URBANA, NUOVO PASSO AVANTI PER ACCORDO PROGRAMMA QUARTIERE LORENTEGGIO

0
94

Milano, 20 mag) La giunta regionale, su proposta dell’assessore con delega alla Casa e Housing sociale, ha approvato la delibera che definisce le modalità di attuazione dell’articolo 4 dell’Accordo di Programma (Adp) e in particolare stabilisce il trasferimento della proprietà delle aree a favore del Comune di Milano, sulle quali viene realizzata la nuova piazza pubblica in corrispondenza della nuova fermata M4 sull’area oggetto di demolizione del fabbricato di via Segneri.

“Un nuovo passo avanti – spiega l’assessore regionale alla Casa e Housing sociale – per l’accordo di programma tra Regione Lombardia, Aler e Comune di Milano per la riqualificazione del quartiere Lorenteggio. Andiamo così nella direzione da tempo tracciata attraverso la ‘missione Lombardia’ che prevede un deciso cambio di passo in tutte quelle che sono le politiche abitative. Traguardi che si possono raggiungere anche e soprattutto attraverso la sinergia tra Enti”.
L’intesa approvata dall’esecutivo regionale indica le compensazioni tra il Comune di Milano e Aler Milano definite in un precedente incontro tra le parti nell’ambito del quale è stata presa in considerazione anche la richiesta del Comune di Milano di verificare la possibilità da parte di Aler Milano di estendere il periodo di comodato d’uso gratuito per l”Hub di comunità’, attualmente previsto nel Protocollo di Intesa del 2 marzo 2018 per una durata di 20 anni e che sarà realizzato a seguito di demolizione e ricostruzione dell’edificio di via Giambellino 150 e costerà 2.556.561 euro.
Tra i contenuti che caratterizzano il provvedimento, l’incremento del contributo originariamente previsto dall’A.d.P Lorenteggio per la realizzazione dell”Hub di comunità’.
Da parte del Comune di Milano è stato incrementato a 2.184.781 euro il contributo su quest’opera rispetto a quanto inizialmente previsto, 1.500.000 euro.
Il provvedimento include inoltre la retrocessione del diritto di superficie concesso all’Aler di Milano in forza delle Convenzioni stipulate con il comune nel 2009 e 2010 relative all’area ‘via Montepenice-via Pizzolpasso’ per poter realizzare il progetto ‘Bosco della musica’ a Rogoredo.
Questo intervento è previsto dal Protocollo d’Intesa e l’Accordo tra Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Ministero dell’Università e della Ricerca, Regione Lombardia, Comune di Milano, Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano sottoscritti l’11 aprile 2022 e il 17 giugno 2022.
A Rogoredo sarà realizzata una nuova struttura polifunzionale dedicata alla musica, dotata di aule, laboratori, auditorium, alloggi, aree di ristoro e quanto necessita a rendere gli spazi utili per la fruibilità da parte degli studenti, nella prospettiva della riqualificazione funzionale e urbana dell’intera area messa a disposizione dall’Amministrazione Comunale di Milano.
La delibera della Giunta regionale include anche la trasformazione del diritto di superficie, concesso dal Comune di Milano ad Aler Milano per l’area ‘Via Bolla – Via Consolini’, in diritto di piena proprietà, attraverso la definizione dei rapporti giuridici tra la Regione Lombardia, il Comune di Milano e Aler Milano, riconoscendo le spese sostenute da parte di ALER Milano, pari a euro 434.568. (LNews)

Articolo precedenteELEVARE QUALITÀ CONFRONTO CI SI CONFRONTI SU CONTENUTI E PROGRAMMA
Prossimo articoloLECCE, 5 MLN DA GOVERNO PER EX MONASTERO OLIVETANI

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here