Verso la catastrofe annunciata.

L'escalation verso una guerra globale prosegue............

0
102

Londra – Ancora un passo in avanti verso la catastrofe. Ovvero verso non tanto la terza guerra mondiale ma la Prima Guerra con Armi Nucleari Tattiche.

Il capo della politica estera dell’Unione Europea, Josep Borrell, ha sostenuto oggi l’uso da parte dell’Ucraina di armi occidentali per colpire obiettivi in Russia, un giorno dopo un suggerimento simile da parte del segretario generale della NATO.

Secondo il diritto di guerra, ciò è perfettamente possibile e non vi è alcuna contraddizione – ha detto Borrell all’inizio di un incontro con i ministri della Difesa dell’Unione europea martedì. – Potrei vendicarmi o combattere contro chi combatte contro di me dal suo territorio“.

Ha chiesto anche ai paesi europei di “bilanciare” il rischio di escalation con quella che ha definito la necessità dell’Ucraina di difendersi.

Ieri  il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg aveva affermato che “è giunto il momento” che gli alleati prendano in considerazione l’eliminazione delle restrizioni sull’uso da parte dell’Ucraina di armi occidentali negli attacchi contro il territorio russo.

Secondo Stoltenberg il suo suggerimento non renderebbe la NATO ed i suoi membri parte del conflitto.

Ieri il Cremlino aveva sottolineato che la NATO è già in uno scontro diretto con la Russia e che l’alleanza militare guidata dagli Stati Uniti sta intensificando il conflitto in Ucraina con la retorica militare.

La questione di fornire a Kiev armi più potenti e a lungo raggio in grado di colpire obiettivi all’interno della Russia è controversa poiché alcuni stati temono che ciò potrebbe aumentare le tensioni e rischiare di trascinare l’Europa in una guerra più ampia.

In Italia la risposta negativa e’ arrivata da Matteo Salvini, leader della Lega che ha detto: “Leggevo dichiarazioni farneticanti pochi minuti fa di Borrell, che teoricamente dovrebbe rappresentare anche a me e il popolo italiano, è un altro di quei bombaroli, citazione di De Andrè, che vorrebbe che le armi che noi abbiamo mandato all’Ucraina per difendersi fossero usate per attaccare, bombardare e uccidere in Russia”.

Salvini ha poi aggiunto. “Ecco pensare che delle armi partite dall’Italia per difendere il popolo ucraino aggredito possano andare a uccidere fuori dai confini dell’Ucraina è una follia. È criminogeno come atteggiamento

COSA STA SUCCEDENDO IN RUSSIA
Il presidente russo Vladimir Putin mentre partecipaVA ad un incontro con il presidente uzbeko Shavkat Mirziyoyev presso il palazzo presidenziale Kuksaroy a Tashkent, in Uzbekistan, ha affermato oggi che: “l’Ucraina dovrebbe tenere le elezioni presidenziali dopo la scadenza del mandato di cinque anni del presidente Volodymyr Zelenskiy. Zelenskiy non ha affrontato le elezioni nonostante il suo mandato sia in scadenza, cosa che lui e gli alleati di Kiev ritengono sia la decisione giusta in tempo di guerra‘.

Putin ha proseguito dicendo che: “l’unica autorità legittima in Ucraina ora è il parlamento e che al suo capo dovrebbe essere dato il potere“.
Inoltre ha anche detto che: “
gli armamenti di alta precisione forniti dall’Occidente all’Ucraina sono azionati da istruttori sotto le spoglie di mercenari. Ma la Russia farà ciò che ritiene opportuno, indipendentemente da chi si trova sul territorio dell’Ucraina“.

FRONTE MILITARE

  • Il 27 maggio la Spagna ha firmato un accordo bilaterale di sicurezza decennale con l’Ucraina.
  • Le forze ucraine hanno continuato a prendere di mira i sistemi radar di allarme rapido a lungo raggio russi e le infrastrutture petrolifere e del gas in Russia il 26 e 27 maggio.
  • Secondo quanto riferito, il presidente russo Vladimir Putin avrebbe detto al cancelliere tedesco Olaf Scholz prima dell’invasione su vasta scala dell’Ucraina da parte della Russia che l’Ucraina non è uno stato indipendente e che la Russia può modificare unilateralmente e con la forza i confini dell’Ucraina.
  • Il New York Times (NYT) ha riferito il 26 maggio che funzionari dell’intelligence occidentale hanno affermato che il Direttorato Principale dello Stato Maggiore Generale russo (GRU) è dietro una serie di operazioni di sabotaggio a basso livello in tutta Europa che mirano a interrompere le forniture di armi occidentali all’Ucraina e a creare il comparsa di un movimento europeo che si oppone al sostegno all’Ucraina.
  • Il comandante in capo ucraino, colonnello generale Oleksandr Syrskyi, ha dichiarato il 27 maggio di aver firmato i documenti che consentiranno agli istruttori militari francesi di visitare i centri di addestramento in Ucraina.
  • Il Ministero della Difesa russo (MoD) si è offerto di aiutare l’Armenia a mitigare gli effetti delle inondazioni nel nord dell’Armenia, sebbene l’Armenia non abbia pubblicamente richiesto aiuto alla Russia.
  • I funzionari russi stanno valutando la possibilità di rimuovere i talebani dall’elenco delle organizzazioni proibite in Russia e probabilmente lo faranno a breve termine.
  • La Russia potrebbe firmare un accordo con le forze armate sudanesi (SAF) per lo scambio di armi per un hub logistico russo a Port Sudan sul Mar Rosso.
  • Le forze ucraine hanno recentemente compiuto avanzamenti confermati vicino a Lyptsi e le forze russe sono avanzate vicino a Svatove e a nord-ovest di Avdiivka.
  • Le forze russe continuano gli sforzi di formalizzazione delle unità irregolari.

Si e’ saputo anche che una barca russa senza equipaggio (USV unnamed surface vessel, mezzo di superfice senza equipaggio) verrà assemblata in un impianto di produzione nella regione di Tula con il sostegno del governo regionale. Le ubicazioni delle imprese sono classificate.
Le caratteristiche dichiarate del veicolo marino russo: fino a 250 km nel carico base, ma sulla USV è possibile installare serbatoi di grandi dimensioni; il volume dell’esplosivo è di 250 kg in equivalente TNT, ma nel prossimo futuro gli sviluppatori hanno il compito di aumentarlo fino a 350 kg. Da qualche giorno il drone kamikaze della marina russa sarà dotato di moderni moduli satellitari e di un sistema di navigazione inerziale basato sulla deviazione magnetica.

La situazione politica e militare potrebbe scappare di mano. O forse e’ gia’ scappata di mano ai politici europei.  E non lo vogliono ammettere perche’ ci sono le elezioni imminenti.

Riccardo Cacelli
r.cacelli@uam-vertiports.com

Articolo precedenteMobilita’ Aerea Avanzata: protocollo d’intesa tra ANCI Toscana e AAMI (Advanced Air Mobility Institute)
Prossimo articoloValeo Foods Group acquisisce Dal Colle, azienda italiana leader nei prodotti da forno
Business Advisor in Advanced Air Mobility and Urban Air Mobility, Unconvetional Marketing, Blue Ocean Strategy www.cacelli.com r.cacelli@cacelli.com

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here