Usa 2024, Trump e i profitti con la vendita di bibbie: “La religione tornerà forte come il nostro Paese”

0
81

RICHMOND (VA) Lo scorso 26 marzo 2024 l’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha pubblicato un video sulla sua piattaforma Truth in cui promuove una Bibbia da 59,99 dollari. Il libro è venduto dalla società God Bless the USA Bible, che di fatto utilizza l’immagine di Trump per la pubblicità.

L’azienda e il libro prendono il nome dall’omonimo brano di successo del 1984 dell’artista Lee Greenwood, una canzone patriottica che viene utilizzata anche durante i comizi di Trump. “Tutti gli americani hanno bisogno di una Bibbia a casa loro e io ne ho molte – ha affermato il magnate nel video – È il mio libro preferito. È il libro preferito di molte persone”.

“Questa Bibbia ci ricorda che la cosa più importante a cui dobbiamo pensare per riportare in vita l’America e renderla di nuovo grande è la nostra religione. La religione è molto importante e tornerà forte proprio come il nostro Paese”.

La Bibbia “God Bless the USA” include copie della Costituzione degli Stati Uniti, della Carta dei diritti, della Dichiarazione di indipendenza, del Giuramento di fedeltà e del ritornello scritto a mano di “God Bless the USA” di Greenwood.

L’appoggio di Trump al costoso testo religioso era arrivato in un periodo in cui il tycoon aveva ricevuto una condanna al pagamento di una cauzione da 454 milioni di dollari nel processo di New York per aver gonfiato il valore economico della Trump Organization. Oggi quella cifra è stata ridotta a 175 milioni di dollari.

L’ex rappresentante degli Stati Uniti Adam Kinzinger, repubblicano e feroce oppositore di Trump, che indagava sulla rivolta del Campidoglio che si è verificata nel 2021 a Capitol Hill, ha commentato su X il video dell’ex presidente: “Il fatto che Donald ora venda Bibbie è la prova che è un falso profeta a scopo di lucro”.

Il modo in cui Trump trae profitto dalla vendita di bibbie è illustrato nella dodicesima e ultima domanda sul sito web della società, nella sezione “domande frequenti”. L’azienda afferma di non avere legami politici e di non far parte di nessuna campagna elettorale, poi però dichiara di utilizzare il nome di Trump su licenza a pagamento della società CIC Ventures LLC.

Tale società è elencata nelle dichiarazioni finanziarie di Trump del 2023, in cui ricopre il nome di manager, presidente, segretario e tesoriere. La stessa azienda è anche elencata in fondo al sito web dedicato alla vendita delle scarpe da ginnastica lanciate da Trump lo scorso febbraio ed è associata ad altri prodotti da lui precedentemente approvati.

Articolo precedenteUsa 2024, tra i due litiganti il terzo è…Kennedy Jr: ma la famiglia non lo appoggia e vota per Biden
Prossimo articoloKolmar Korea vince una causa contro il produttore italiano di cosmetici Intercos per furto di tecnologia nell'ambito di prodotti solari

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here