Richmond, così Jay Ipson ha dato vita al Virginia Holocaust Museum (VIDEO)

0
63
Virginia Holocaust Museum - Foto di Stefano Scibilia

RICHMOND (VA) – Il Virginia Holocaust Museum è stato fondato nel 1997 da Jay Ipson, sopravvissuto all’Olocausto, che ha scelto Richmond per ricominciare da capo e dare vita ad un luogo che si concentra su due narrazioni:

  1. Il ruolo dell’olocausto nella storia globale
  2. Le storie dei sopravvissuti che si sono spostati a Richmond per iniziare una nuova vita, proprio come la famiglia Ipson.
Virginia Holocaust Museum – Foto di Stefano Scibilia

Qui le doti artistiche concentrano le loro forze nel rappresentare una tragedia in grado di ricordarci che la razza umana ha già sbagliato troppe volte. Jay Ipson si è formato in Lituania come avvocato, ma la Repubblica Lituana degli anni ’30 aveva adottato molte politiche naziste nei confronti degli ebrei e così Ipson non ha potuto esercitare la sua professione.

Virginia Holocaust Museum – Foto di Stefano Scibilia

Per sostenere la sua famiglia ha aperto un’attività di vendita e riparazione di motociclette, la la situazione in Lituania era diventata pericolosa. I cittadini lituani uccidevano gli ebrei per le strade, decimando la popolazione. Oggi Jay Ipson può ancora raccontarci questa storia con il suo museo fondato a Richmond, in Virginia, che si fa carico di tanti altri messaggi da parte di coloro che dopo la tragedia hanno affermato: “Va bene, andiamo avanti ma non dimentichiamo”.

Di seguito il servizio dedicato al Virginia Holocaust Museum.

Articolo precedenteFederazione Maestri del Lavoro
Prossimo articoloUsa 2024, Trump attacca i giudici nonostante il bavaglio: Biden strizza l’occhio ai sostenitori di Haley

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here